Alghe

Le alghe sono organismi vegetali molto semplici che svolgono un ruolo fondamentale nell’ecosistema marino: il loro habitat naturale è rappresentato dall’acqua, dei fiumi, dei laghi, dei mari. L’uso delle alghe in ambito gastronomico in realtà rappresenta una tradizione non solo orientale, ma diffusa storicamente anche in Europa: le alghe infatti sono ottime e sono ricche di proprietà benefiche. È importante però imparare soprattutto a cucinarle correttamente per apprezzarne il gusto: le alghe possono essere abbinate a moltissimi alimenti come contorno, sono ottime per zuppe e insalate, da servire come antipasto, per condire il pesce o i primi piatti. L’alga Nori viene utilizzata soprattutto per la preparazione del sushi maki, arrotolata ad involtino.

Storia

Esistono migliaia e migliaia varietà di alghe che sono apparse sulla terra oltre 3 miliardi di anni fa: le alghe rappresentano gli organismi viventi che producono la maggior parte di ossigeno di tutto il pianeta. Sono state consumate fin dall’antichità non solo dai popoli del Mediterraneo ma anche in America, anche se l’alga Wakame ha rappresentato fin dall’antichità, dal 700 a.C., una fonte nutrizionale importantissima per il Giappone e per tutte le nazioni del Sud Est asiatico. Oltre ad essere la base dell'alimentazione orientale, le alghe sono state recentemente riscoperte anche in Occidente anche perché vengono considerate fra gli alimenti più salutari del nostro pianeta per la ricchezza di vitamine, minerali e antiossidanti.

Proprietà

Le alghe sono organismi straordinariamente ricchi di proprietà nutrizionali che tendono in ogni caso a variare in base alla specie cui appartengono. In generale le alghe sono ricche di iodio, calcio, magnesio, potassio e di fibre dietetiche: regalano senso di sazietà, sono indicate anche per le diete ipocaloriche, sono leggermente lassative. Buona la quantità di vitamina A (tra cui il betacarotene), di vitamina B, di vitamina C, di vitamina D e di vitamina E. Caratteristico delle alghe è anche la presenza dell'acido alginico che favorisce la l'eliminazione dei metalli pesanti dal nostro organismo. Oltre ad avere notevoli proprietà disintossicanti, le alghe favoriscono la digestione, hanno funzione antinfiammatoria e accelerano il metabolismo tanto da essere considerate un alimento dimagrante. La presenza di antiossidanti le rende adatte per poter contrastare i radicali liberi.

Varietà

Esistono moltissimi tipi di alghe commestibili che vengono classificate soprattutto in base al colore predominante, che può essere rosso, giallo, verde, bruno e azzurro. Tra le alghe più usate in ambito gastronomico ricordiamo la Hijiki, la Arame, la Kombu, la Agar Agar anche se le più diffuse in cucina sono l’alga Nori, l’alga Wakame e l’alga Dulse. L’alga Nori è forse la più nota: è caratterizzata da un sapore particolarmente gradevole, è ricca di omega 3 e favorisce la digestione, l'assimilazione delle proteine e contiene notevoli percentuali di vitamina C e B12 e di betacarotene. In cucina può essere servita in molti modi diversi, tagliata a fette, fritta o aggiunta al riso. L’alga Wakame è un’alga di colore bruno originaria dei mari giapponesi, ricca di potassio, calcio, magnesio, ferro, sodio e cloro: il sapore delicato la rende adatta ad accompagnare il riso, la pasta, gli ortaggi. L’alga Dulse è di colore violaceo e si caratterizza per il sapore piccante e le numerose proprietà nutrizionali. È la varietà più diffusa nell’Europa Nord Occidentale ed è perfetta per arricchire antipasti, frittate e insalate, ma indicata anche come condimento per il riso e la pasta. L’alga Arame ha un sapore molto dolce ed è adatta per essere servita soprattutto come contorno. L’alga Hijiki è un’alga bruna tra le più ricche di minerali e oligoelementi, soprattutto calcio, ottima saltata in padella.

Prezzo

Le alghe possono esser acquistate in moltissimi supermercati e nelle erboristerie e nei negozi di prodotti alimentari biologici: in media una confezione di alghe da circa 30 grammi (dieci fogli di foglie nori ad esempio) costa circa 5 euro.

Curiosità

Attualmente le alghe sono molto diffuse anche in Occidente dato che sono un alimento base della cucina macrobiotica ricca soprattutto di sali minerali e vitamine. Generalmente vengono acquistate secche e poi vengono tenute ammollo in acqua fredda per poco tempo per farle ammorbidire.