Carote

La carota (Daucus carota L.) è una pianta erbacea che può raggiungere il metro e che appartiene alla famiglia delle Umbrelliferae. Quando si parla di carota, ci si riferisce in realtà alla radice, la parte commestibile, che è di colore arancione. Le carote in effetti rappresentano uno degli ortaggi più comuni, diffuse in Europa, in Asia, nel Nord America: ne esistono moltissime varietà diverse che vengono coltivate nelle aree temperate. L’Italia è l’unico paese che riesce a produrre le carote nel corso dei 12 mesi dell’anno. In cucina si presta a moltissime preparazioni diverse: viene utilizzata come base per il soffritto, ma può essere servita grattugiata, cotta al forno con altre verdure per accompagnare secondi piatti, cucinata in padella o utilizzata come ingrediente per dessert o drink.

Storia

Sono diverse le ipotesi sulle origini della carota: secondo alcuni sarebbe originaria dell’estremo Oriente, secondo altri invece sarebbe originaria della zona mediterranea, derivante dall’incrocio di alcune ombrellifere spontanee. Certamente era conosciuta dai Greci e dai Romani: Plinio il Vecchio ad esempio parla di diversi tipi di carote, quasi certamente selvatiche. In realtà le prime notizie certe della diffusione delle carote risalgono al 1700: in particolare le carote arancioni, quelle che conosciamo noi, dolci e croccanti, sono il risultato dell’incrocio fra due specie (le carote bianche e viola) create dagli olandesi in onore di Guglielmo d’Orange di Olanda e della famiglia reale olandese.

Proprietà

La carote sono alimenti calorici e quasi senza grassi, ma sono ricche di betacarotene (responsabile del colore arancione, ma che non produce maggiore abbronzatura) e provitamina A che viene trasformata dal corpo in vitamina A, importante per la salute della pelle. Inoltre, le carote sono ricche di fibre e sali minerali come il potassio, il ferro, il calcio, il fosforo, il sodio, il rame, il magnesio, ma anche di altre vitamine come la C, D, E, B2 e B6. Indispensabili per una corretta alimentazione, le carote possono essere assunte senza alcun limite. Tra l’altro durante la fase della cottura mantengono inalterata la presenza di provitamina A, particolarmente utile per la bellezza della pelle (efficace contro la pelle secca, le rughe, la dermatosi). L’assunzione di carote inoltre favorisce la funzione epatica, è diuretica, è lenitiva, purificatrice e antiossidante visto che favorisce la protezione dello stomaco difendendolo dai microorganismi nocivi.

Varietà

Esistono molte varietà di carote che possono essere distinte in base al colore, alla forma, alla radice. Le varietà più importanti sono quelle rosse, vale a dire quelle che producono radici di colore rosso o arancio o quelle viola, che presentano un alto livello di antociani. In base alla forma possono essere invece divise in corte, mezzane e lunghe, mentre i base all’epoca di maturazione, possono essere distinte in varietà precoci medie o tardive. Ultimamente si è diffusa anche la varietà della carota "baby" che si distinguono per le dimensioni molto piccole. A livello locale esistono molte diverse selezioni locali: tra queste ricordiamo la carota dell’Altopiano del Fucino o la Carota novella di Ispica.

Prezzo

Le carote possono essere acquistate in ogni supermercato: si tratta di un ortaggio economico che può essere acquistato a circa 1.40 euro al chilo. Al momento di acquistare la carota è bene fare attenzione che sia senza macchie o biforcazioni, inoltre occorre conservarle in un sacchetto di carta in un luogo fresco, asciutto e lontano dal sole, dato che tendono facilmente all’ossidazione.

Curiosità

Anticamente la carota veniva utilizzata come alimento per gli animali e non anche per gli uomini. Successivamente fu utilizzata anche per scopi medicinali grazie alle sue proprietà e ai suoi effetti benefici sulla pelle e sulla vista, ma anche per scopi afrodisiaci, abortivi e diuretici. Gli arabi inoltre consideravano la carota il simbolo della bontà grazie alle sua capacità di mantenere l’alito fresco. Inoltre la radice fresca ben triturata, può essere utilizzata come maschera di bellezza.