Fagioli

Il fagiolo (Phaseolus vulgaris) è una pianta della famiglia delle leguminose originaria dell’America centrale e del Messico. I fagioli sono i frutti della pianta di forma leggermente allungata e il colore può cambiare in base alla varietà del fagiolo. Il fagiolo viene coltivato per essere mangiato in diversi modi, inoltre possono essere venduti freschi, secchi o in scatola: i fagioli freschi vanno sgranati e cucinati in un tempo relativamente breve, mentre quelli in scatola sono molto pratici dato che sono pronti all’uso. I fagioli secchi richiedono invece maggiore impegno in cucina dato che richiedono tempi di cottura piuttosto lunghi, preceduti da un periodo di ammollo in acqua (per eliminare le impurità) che può arrivare anche a 24 ore. I fagioli possono essere serviti come contorno (i famosi fagioli all’uccelletto della cucina toscana o i fagioli alla messicana), ma possono essere utilizzati anche come ingrediente principale per la pasta e fagioli o per la crema di fagioli.

Storia

La pianta del fagiolo è una pianta originaria dell’America Centrale e i cui frutti che rappresentavano uno degli alimenti base delle popolazioni precolombiane insieme al mais. Il fagiolo poi fu importato in Europa dai Conquistadores dopo la scoperta dell’America arrivando ben presto a soppiantare il fagiolo europeo, conosciuto nel continente fino a quel momento e appartenente al genere Vigna, di origine africana. Il fagiolo americano si diffuse rapidamente in Europa anche perché era decisamente più facile da coltivare.

Proprietà

I fagioli sono legumi molto nutrienti: contengono poca acqua e pochi grassi, ma sono ricchi di carboidrati, proteine e fibre che regalano immediatamente un senso di sazietà. Le proteine contenute nei fagioli però sono di basso valore biologico ed ecco perché andrebbero sempre associati ai cereali e ai loro derivati, come orzo o farro. Ricchi di fosforo, potassio e ferro, i fagioli sarebbero utili anche per poter prevenire l’aterosclerosi.

Varietà

Esistono molti diversi tipi di fagioli: ne sono stati classificati addirittura oltre 500. Fra le varietà più amate e conosciute dagli italiani ci sono senza dubbio i fagioli cannellini e i fagioli borlotti anche se ogni zona dell’Italia coltiva delle varietà particolari, come i fagioli zolfini della Toscana, i fagioli lamon del Veneto, i giallorini della Garfagnana o i fagioli neri. I fagioli lima invece sono particolarmente apprezzati anche sul mercato italiano e sono originari dell'America meridionale.

Prezzo

Il prezzo dei fagioli tende a variare molto in base alla varietà e al metodo di conservazione. I borlotti freschi ad esempio arrivano a costare anche 4-5 euro al chilo. Più economici i fagioli secchi: il prezzo di una confezione da 500 gr si aggira intorno ai 2.50 euro.

Curiosità

L’antica medicina popolare sosteneva che dalla pianta del fagiolo si potevano utilizzare i baccelli per le loro proprietà antidiabetiche: ancora oggi in erboristeria è possibile trovare tisane dalle proprietà depurative e diuretiche a base di fagioli. La pianta di di fagioli è anche la protagonista di uno dei più famosi racconti popolari inglesi, Jack e la pianta di fagioli o Jack e il fagiolo magico, di cui esistono non poche varianti.