Friggitelli

I friggitelli sono piccoli peperoni verdi, nani e dolci, non piccanti: indicano una varietà particolare dei peperoni (Capsicum annum della famiglia delle Solanaceae) e vengono prodotti da una pianta erbacea annuale. Rappresentano un piatto tipico della cucina campana e si presentano come peperoni di colore verde che vanno mangiati interi: possono essere preparati in moltissimi modi diversi, in padella, al forno con il pomodoro, ripieni, accompagnati dalle patate, ma anche come condimento per diversi tipi di pasta.

Storia

I friggitelli rappresentano una particolare varietà del peperone, una pianta annuale che cresce nel bacino mediterraneo e che è perenne nei paesi caldi del Sud America. Il peperone infatti è originario delle Americhe, in particolare del Messico, anche se attualmente viene coltivato in tutto il mondo. Il peperone è stato importato in Europa dopo la scoperta del Nuovo Continente dagli Spagnoli raccogliendo immediatamente un vero e proprio successo a livello gastronomico. La varietà dei friggitelli in particolare viene coltivata nel Sud Italia e viene raccolta con netto anticipo rispetto ai classici peperoni che devono ancora adeguatamente maturare.

Proprietà

I friggitelli presentano la stessa composizione e le stesse proprietà dei peperoni. Sono composti soprattutto da acqua (per il 92%), da zuccheri, fibre, proteine e grassi. Sono ricchi di sali minerali, soprattutto potassio, fosforo, sodio, calcio, magnesio, manganese, zinco, rame e ferro e vitamine (soprattutto vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C e vitamine E, J e K). Inoltre contengono diversi amminoacidi, tra cui acido aspartico, valina e leucina. I friggitelli sono poco calorici: cento grammi di prodotto edibile contengono circa 20 calorie. La presenza di vitamina C presente nei friggitelli li rende alimenti in grado di contrastare l'attività dei radicali liberi mentre le fibre rendono i peperoni un alimento particolarmente indicato per chi segue regimi ipocalorici dato che regalano un immediato senso di sazietà. La presenza del potassio garantisce delle proprietà diuretiche, mentre la presenza della luteolina consente di rallentare l’invecchiamento delle cellule del cervello per favorire il rendimento della memoria.

Varietà

I friggitelli sono una particolare varietà di peperoni che possono essere consumati prima degli altri generi che richiedono tempi di maturazione più lunghi: caratteristica dei friggitelli infatti è di essere consumati nel loro primo stadio di crescita, quando sono lunghi da 9 a 12 centimetri e non oltre. Anche il colore dei friggitelli, verde, è dovuto al fatto che vengono raccolti precocemente altrimenti a maturazione completa diventerebbe di colore rosso. Si caratterizzano per il sapore dolce e la forma allungata. La semina e la coltivazione semina in pratica è molto simile a quella del peperone classico.

Prezzo

I friggiteli sono una varietà di peperoni piuttosto economica: possono essere acquistati in ogni supermercato e costano circa 1.60 al chilo.

Curiosità

I friggitelli possono essere anche coltivati in casa: vanno piantati verso marzo-aprile anche in vasi con un diametro minimo di 18-20 centimetri e vanno innaffiati frequentemente. Devono essere rigorosamente coltivati lontano dai peperoncini in modo tale da evitare l’ibridazione che li renderebbe di gusto piccante.