Mango

Il mango (Mangifera indica) è un albero che appartiene alla famiglia della Anacardiacee, originario dell’India e coltivato in tutte le zone tropicali e subtropicali, pertanto risulta disponibile in ogni periodo dell’anno. Il mango si presenta come un frutto dal sapore dolce e gradevole di forma ovale, con la buccia verdastra e chiazze gialle, rosse o viola. La polpa interna è di colore giallo-arancio ed è molto aderente ad un grande nocciolo interno lungo circa 6 centimetri che può essere ricoperto di fibre. Le dimensioni del frutto sono diverse, con un peso variabile che va da 200 a 1500 grammi circa, anche se in media un mango pesa circa 500 grammi. In ambito gastronomico il mango viene mangiato come frutta fresca, mentre acerbo può essere uno degli ingredienti per il chutney, un particolare condimento di consistenza simile alla marmellata, o come ingrediente per diversi tipi di bevande. I mango maturi possono anche essere tagliati in fette sottili, disidratati e poi tagliati di nuovo, utilizzati anche per arricchire prodotti come il muesli.

Storia

Il mango è un frutto di origine indiana che appare fin dall’antichità in antiche leggende indiane e che attualmente viene ancora considerato sacro dagli Indù. La coltivazione di questo frutto esotico risale a circa 6000 anni fa e anticamente era conosciuto solo in Asia. Il mango fu introdotto intorno al IV secolo a.C. nel Sud Est asiatico e poi a partire dal X secolo d.C. si diffuse anche nell’Africa Orientale. Nel Seicento furono i Portoghesi a esportarlo in America del Sud. La parola mango deriva dalla parola Tamil maangai fino a essere trasformata nel termine portoghese mangai: la parola indoeuropea viene attestata per la prima volta nel 1530 in un testo di Ludovico de Varthema.

Proprietà

Il mango è composto soprattutto da acqua (circa l’81%), ma contiene anche proteine, carboidrati, fibre alimentari e zuccheri. È ricco di sali minerali, soprattutto calcio, sodio, fosforo, ferro, magnesio, potassio, rame, zinco, ma soprattutto di vitamine, in particolare vitamina A e vitamine del gruppo B, C, D, E, K e J. Alta la presenza degli aminoacidi, tra cui arginina, lisina, acido aspartico, serina. Diversi studi hanno confermato che il mango presenta proprietà antitumorali grazie alla presenza di una particolare sostanza antiossidante, il lupeol. Inoltre presenta sostanze oligominerali e vanta proprietà leggermente lassative e diuretiche, indicato soprattutto per chi presenta problemi di stitichezza e di ritenzione idrica. Il mango presenta ottime qualità ricostituenti in caso di convalescenza o in periodi di forte stress fisico. Basso il valore calorico: ogni 100 grammi di polpa di mango contengono solo 55 calorie, il che lo rende particolarmente indicato per chi segue una dieta ipocalorica.

Varietà

Il mango può essere classificato in diverse tipologie, circa 2500, anche se fondamentalmente sono due le varietà più diffuse. La varietà filippina-indonesiana, chiamata anche Camboya, presenta una forma piuttosto allungata, è di colore colore giallo-verde e ha un sapore dolce con la polpa di consistenza poco fibrosa. La varietà indiana, detta anche Mulgoba, si presenta in una forma più grossa e compatta ed è di un colore variabile che va dal verde al rosso fino al viola e si tratta della varietà più diffusa proprio sui mercati europei. I frutti delle piante selvatiche invece sono di qualità decisamente inferiore e possono presentare diversi difetti ed avere una consistenza molto fibrosa e un sapore poco dolce. Fra le altre diverse varietà possiamo citare la Haden, la Keitt, la Tommy Atkins e la Kent.

Prezzo

Il mango può essere acquistato in ogni supermercato al prezzo medio di 2.50 al chilo. Al momento della scelta è bene accertarsi che il mango sia profumato e leggermente morbido, segno di buona maturazione. Una volta acquistato, il mango può essere conservato per circa 3-4 giorni a temperatura ambiente e fino a due settimane in frigorifero.

Curiosità

Il mango è il frutto nazionale dell’India, del Pakistan e della Filippine: nell’induismo il dio Ganesha tiene in mano un frutto di mango perfettamente maturo, simbolo di estrema perfezione. In India le foglie di mango vengono utilizzate anche per poter decorare le architravi e le porte dei templi durante i matrimoni e la celebrazione di diverse cerimonie.