Parmigiano Reggiano

Il Parmigiano Reggiano è uno dei fiori all’occhiello del made in Italy: si tratta di un formaggio DOP a pasta dura e a lunga stagionatura che viene prodotto con il latte crudo e senza conservanti o additivi di alcun genere.

Sulla parte esterna della forma, il Parmigiano Reggiano deve riportare necessariamente i contrassegni che caratterizzano il prodotto con il marchio a fuoco e che rispondono agli standard richiesti. Oltre alla scritta Parmigiano Reggiano, devono essere riportati il numero di matricola del caseificio, l’anno e il mese di produzione, la scritta DOP e la scritta CONSORZIO TUTELA.

Il Parmigiano Reggiano può essere mangiato a scaglie o grattugiato, è ottimo per antipasti e aperitivi (può essere mangiato come snack, magari tagliato a dadini), è ideale per condire i primi piatti, le verdure e i secondi piatti, ma è perfetto anche declinato nella variante dolce.

Storia

Il Parmigiano Reggiano è un formaggio antico le cui origini vanno collocate nel Medioevo, intorno al XII secolo, con la nascita dei caselli, piccoli edifici dove avveniva la lavorazione del latte (fondamentale anche la presenza di corsi d’acqua e di pascoli) intorno ai monasteri benedettini e cistercensi nella zona di Parma e Reggio Emilia. Citato già nel 1500 da Frate Salimbene ne "Le cronache", amato da Moliére e da Alessandro Dumas, da Napoleone, citato nelle "Memorie" di Casanova, il Parmigiano Reggiano, a distanza di secoli, viene preparato esattamente nello stesso modo ed è salvaguardato da oltre 70 anni dal Consorzio di Tutela.

Proprietà

Il Parmigiano Reggiano è un formaggio molto nutriente: contiene solo il 30% di acqua e il 70% di sostanze nutritive. È ricchissimo di proteine, vitamine e minerali, inoltre è altamente digeribile e del tutto naturale, particolarmente indicato anche nell’alimentazione dei bambini. La consistenza della pasta, dolce e fragrante al tempo stesso, è inconfondibile, esattamente come il sapore e l’aroma.

Varietà

Il Parmigiano Reggiano, un prodotto DOP, viene realizzato nelle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna a sinistra del fiume Reno e Mantova a destra del fiume Po: si tratta di un prodotto DOP in base a quanto stabilito dalla norma europea del Reg. CEE 2081/92 e il riconoscimento del Reg. (CE) N. 1107/96. La stagionatura non deve mai essere inferiore ai 24 mesi, ma può variare, arrivando a 36, 47 e addirittura a 90 mesi: in questo la consistenza può essere variabile proprio in base alla stagionatura. Una forma di Parmigiano-Reggiano deve rispettare anche un determinato peso, compreso fra 33 e i 40 kg, anche se una forma media pesa circa 38 chili.

Prezzo

Il prezzo del Parmigiano Reggiano varia in base al tipo di stagionatura cui è stato sottoposto: naturalmente più aumenta il tempo della stagionatura e più alto sarà anche il prezzo. Un chilo di Parmigiano Reggiano stagionato 24 mesi costa circa 24 euro.

Curiosità

Il Parmigiano Reggiano viene citato nel "Decamerone" di Boccaccio, ma anche nel libro "L’isola del tesoro" di Robert Louis Stevenson in cui uno dei personaggi parla espressamente del Parmigiano Reggiano, un formaggio italiano ottimo e molto nutriente. Lo scorso anno, il sisma che ha colpito nel 2012 l’Emilia Romagna ha danneggiato anche le scalere causando la caduta delle forme di Parmigiano Reggiano e per fronteggiare l’emergenza dei produttori è stata anche messa in atto la vendita (a circa 15 euro al chilo) via web del cosiddetto Parmigiano terremotato. Per produrre una forma di Parmigiano Reggiano sono necessari circa 600 litri di latte.