Pomelo

Il pomelo (Citrus maxima) è chiamato anche “pummelo” o “pampaleone” ed è un agrume che appartiene al genere Citrus, della famiglia delle Rataceae. Insieme al cedro e al mandarino viene considerato una delle tre specie principali da cui derivano tutti gli altri agrumi. Il pomelo è un agrume dall’aspetto molto particolare visto che si presenta con una vera e propria forma a pera: la buccia esterna è liscia e di colore verde chiaro, la parte interna è spugnosa, la polpa può assumere diversi colori passando dal giallo al rosso. Il pomelo maturo ha un sapore simile all’arancia amara, ma senza essere acido ed è di dimensioni molto grandi, quasi eccessive per una sola persona. Il pomelo è molto diffuso in Cina e in Indocina, dove viene consumato fresco, e in Israele, dove viene utilizzato soprattutto per condire insalate di frutta. In Europa viene servito soprattutto come frutto da tavola o candito. Attualmente viene utilizzato anche nell’industria che ne ricava gli oli essenziali dalla buccia.

Storia

Il pomelo è noto da oltre 4000 anni ed è un agrume originario del Sud dell’Asia. Fu introdotto in Cina solo intorno al 100 d.C., dove ha cominciato ad essere coltivato e a crescere spontaneamente anche in riva ai fiumi. Intorno al XVIII secolo questo particolarissimo agrume fu introdotto dal capitano inglese Shaddock in Nuova Guinea: il nome italianizzato di questo capitano si lega all’origine del termine ligure per indicare questo agrume che viene anche chiamato sciaddocco. Attualmente viene coltivato anche in Thailandia, Giappone, Taiwan, Indonesia, Nuova Guinea e California.

Proprietà

Il pomelo è ricco di sostanze nutritive a cominciare dalla vitamina C, dal beta-carotene e dalle vitamine del gruppo B compresa anche la B9. Il pomelo è un agrume ricco di acido folico, molto importante per lo sviluppo del feto durante la gravidanza. Contiene potassio e fa bene al cuore, aumenta la vitalità, migliora l’umore e favorisce la capacità lavorativa, ha proprietà antiossidanti e diuretiche. Inoltre il pomelo regala un senso di sazietà e accelera la sintesi delle proteine e dei grassi rendendolo un agrume appetitoso per chi segue una dieta ipocalorica o voglia perdere peso. È un agrume che contiene solo 40 calorie ogni 100 grammi.

Varietà

Il pomelo è uno degli agrumi principali, oltre al mandarino e al cedro, da cui derivano tutti gli altri agrumi. Secondo alcuni ad esempio il pompelmo sarebbe un ibrido naturale tra il Citrus maxima, vale a dire il pomelo, e il Citrus sinensis, vale a dire l'arancio dolce. Esistono diverse varietà di pomelo che si caratterizzano per la presenza o meno dei semi e per il gusto della polpa che può essere più o meno saporita, molto dolce oppure acida. Anche l’aspetto esterno può variare e la scorza può essere verde, gialla, rosata, liscia o rugosa, ma in ogni caso è spessa.

Prezzo

In Europa il pomelo non è un agrume particolarmente diffuso, ma adesso comincia ad essere reperibile con una certa regolarità. In Italia è possibile acquistarlo soprattutto nei negozi cinesi e in qualche supermercato. Si conserva bene per cui è possibile trovarlo in ogni periodo dell’anno al supermercato anche se la stagione del pomelo va da settembre a gennaio. In media il pomelo viene venduto a circa 4 euro al chilo.

Curiosità

Il pomelo è utile anche nella prevenzione dell’asma e nel Sud Est asiatico viene anche utilizzato sotto forma di decotto come rimedio naturale in caso di epilessia e tosse forte. In Malaysia in particolare è un agrume molto apprezzato che viene offerto come dono in occasione del Nuovo Anno Cinese.