Groviera

Il groviera, o gruviera, è un formaggio prodotto in Svizzera molto famoso in tutto il mondo. Esso si presenta nelle classiche forme tondeggianti con una crosta granulosa dal colore giallo scuro, mentre al suo interno la pasta è molto più morbida e caratterizzata da fori di varie dimensioni. Il peso massimo di ogni forma di groviera è di circa 35 kg, in caso di peso superiore non si tratta di tale formaggio svizzero.

Il suo sapore tende al piccante, pur variando notevolmente in base alla stagionatura. In cucina questo formaggio può essere utilizzato in tantissimo modi, è ottimo servito come antipasto con i più classici dei salumi affettati, ma molti cuochi lo utilizzano anche per realizzare dei primi e dei secondi molto intensi per il palato.

Storia

La nascita del groviera risale al periodo del XII secolo, quando nella cittadina di Gruyéres, nel canton Friburgo, in Svizzera, si iniziarono a realizzare le prime forme di questo formaggio dal sapore intenso, ma dalla consistenza più che morbida. Il nome di questo formaggio deriva quindi proprio dal piccolo paesino in cui ha avuto origine. Con il trascorrere degli anni però il groviera, grazie ad un gruppo di friburghesi, è stato prodotto anche nelle zone della Franca Contea, in Francia. Qui sono state praticamente importate le principali tecniche di produzione di questo formaggio, consentendo così anche al territorio francese di poter usufruire dei segreti del groviera.

Proprietà

E' importante conoscere i valori nutrizionali del groviera per capire l'uso che bisogna farne. Trattandosi di un formaggio stagionato, esso presenta grandi quantità di sodio, necessario per la lunga conservazione. Questa salatura massiccia rende chiaramente il groviera pericoloso per i soggetti ipertesi, è bene quindi non abusarne se si tende a soffrire di tale disturbo. Nemmeno la presenza di grassi è però trascurabile. Provenendo da un latte molto energico, il groviera inevitabilmente provoca un alto livello di colesterolo, pertanto chi è soggetto a disturbi cardiovascolari e chi è alle prese con l'obesità non dovrebbe assolutamente mangiarlo. Le proprietà positive di questo formaggio svizzero riguardano invece l'alto contenuto di calcio e fosforo, indispensabili per rafforzare le ossa, e una discreta presenza di vitamine A e B.

Varietà

Il groviera varia nel gusto a seconda della stagionatura a cui è stato sottoposto. Il sapore più dolce del groviera deriva da una stagionatura di circa 5 mesi, con gli 8 mesi di stagionatura il sapore del groviera può definirsi semisalato, mentre è salato dopo 10 mesi. Oltre l'anno di stagionatura tale formaggio svizzero viene denominato "surchoix", ossia molto salato. A livello estetico tra le varie stagionature cambia il colore, che tende ad essere più scuro con il passare dei mesi.

Prezzo

Bisogna fare molta attenzione quando ci si reca in un supermercato per acquistare il groviera, è bene sempre accertarsi che sia stato prodotto in Svizzera e che quindi sia contrassegnato dal relativo marchio. Il prezzo del groviera si aggira intorno ai 15-20 euro al chilo, ma come sempre può variare da zona a zona.

Curiosità

Comunemente il groviera viene spesso confuso con l'emmenthal, il classico formaggio con i buchi, anch'esso di provenienza svizzera, ma non si tratta assolutamente dello stesso formaggio. Il groviera, infatti, presenta dei piccolissimi fori, a volte nemmeno visibili. Tale confusione è nata dal fatto che i francesi sono soliti chiamare groviera proprio l'emmenthal.