Latte di avena

Il latte di avena è un latte di origine vegetale che viene ricavato dal chicco dell’avena (Avena sativa), una particolare pianta erbacea della famiglia delle Graminacee. Fino a pochi anni fa l’avena era utilizzata prevalentemente come mangime per gli animali, ma nel corso degli ultimi tempi è stata decisamente rivalutata per le sue ottime proprietà benefiche, esattamente come il latte d’avena che viene considerato un valido sostituto del latte vaccino. Il latte di avena presenta un gusto delicato e dolce e in ambito gastronomico viene utilizzato soprattutto per la preparazione di piatti vegani, ma anche come ingrediente di base per sostituire il latte vaccino nella preparazione di dolci.

Storia

Il latte d’avena è un tipo di latte vegetale che vanta una lunga storia, esattamente come l’avena sativa, un cereale molto antico che è stato coltivato per la prima volta addirittura intorno al secondo millennio d.C. nell’Europa centrale. Citata anche da Plinio il Vecchio come cereale topico lenitivo per la pelle, l’avena è un tipo di cereale che spesso è stato usato contemporaneamente sia come alimento per gli uomini, sia come alimento per gli animali. Solo a cominciare dall’Ottocento l’avena venne coltivata sempre più spesso per l’alimentazione umana e soprattutto negli Stati Uniti. Nel corso degli ultimi tempi il latte di avena è diventato una delle varietà di latte maggiormente diffuse come alternativa al latte di origine animale perché considerato facilmente digeribile.

Proprietà

Il latte d’avena è un latte vegetale che presente notevoli proprietà nutrizionali: può essere considerato una valida alternativa al latte vaccino, anche per chi presenta problemi di arteriosclerosi: secondo un recente studio, infatti, l’avena sarebbe efficace nel ridurre i livelli di colesterolo LDL e nel contrastare la formazione di tumori. Il latte d’avena inoltre vanta proprietà diuretiche e tonificanti: presenta poche calorie, pochi grassi, ma è ricco di fibre (utili per il buon funzionamento del metabolismo), vitamina E, acido folico (ottimo soprattutto durante la gravidanza) e vitamina B, che interviene direttamente sul metabolismo e migliora l’appetito. Inoltre il latte d’avena è ricco di zuccheri semplici, il che significa che fornisce immediatamente energia disponibile, ma al contempo è povero di proteine.

Varietà

Il latte di avena in realtà è solo uno dei diversi tipi di latte di origine non animale disponibile sul mercato. Si tratta in effetti di un latte vegetale che non deve essere confuso con altre varietà, tra cui il latte di soia, il latte di farro, il latte di riso, il latte di mandorle, ma anche il latte d’orzo o di canapa.

Prezzo

Il latte di avena non è molto diffuso e non è facilmente reperibile: lo si può trovare comunque all’interno di negozi specializzati in cibi biologici. Una confezione da un litro di latte di avena costa circa 2,50 euro.

Curiosità

È possibile produrre il latte di avena anche in casa andando però così a creare un prodotto molto diverso da quello industriale, composto da farina d’avena, acqua, sale da cucina e aromi. L’odore del latte d’avena preparato in casa è decisamente particolare e molto pungente.