L’Italia è piena di enoteche, la scelta può risultare difficile senza i giusti consigli le dritte che fanno al caso degli appassionati. Stilare una classifica di questi locali non è ugualmente semplice, ma si può prendere spunto da quella che ha realizzato il canale MarcoPolo, emittente gratuita dedicata a viaggi e avventura: si tratta delle dieci migliori enoteche che meritano di essere ricordate per i loro vini, spumanti e liquori.

1) Enoteca della Valpolicella – Fumane (Verona)
La prima enoteca della classifica si trova in Veneto. La location è tra le più suggestive in assoluto, inoltre si possono gustare le migliori bottiglie di vino di questa zona, la Valpolicella. La cantina è prestigiosa e vanta etichette piuttosto rare: è possibile anche mangiare, con ricette tipiche della cucina locale.

2) Trimani – Roma
Per il secondo posto bisogna spostarsi nella Capitale. Trimani è il negozio di vini più antico della città, sorto e fondato nel lontano 1876. La scelta è ampia e in grado di soddisfare gli appassionati più esigenti: da alcuni anni, poi, si è deciso di mantenere la storicità del locale e di sperimentare il moderno in fatto di etichette.

3) San Lorenzo Wine Bar – Foligno (Perugia)
Il podio è completato da questa enoteca umbra che ha deciso di puntare su schemi non tradizionali. Ogni degustazione prende spunto dalla zona geografica e la cantina garantisce ottime etichette italiane e francesi, senza disdegnare paesi di cui si parla poco, come ad esempio l’Australia e la Nuova Zelanda.

4) Cantina Apollonio – Monteroni di Lecce (Lecce)
La prima enoteca che “esce” dal podio si trova in Puglia. La cantina è di proprietà di una famiglia del posto dal 1870, dunque la tradizione è rimasta più che viva che mai ed è stata tramandata di generazione in generazione. Il locale è elegante e raffinato, con tanto di sala per la degustazione e la vecchia cantina da visitare.

5) Cantine Redi – Montepulciano (Siena)
La terra toscana è nota per i suoi ottimi vini, dunque perché non concedersi una tappa a questa enoteca. La cantina è un pezzo di storia di Montepulciano: gli ambienti sono suggestivi e a dir poco affascinanti, si possono ammirare cunicoli, botti e tini, come se il tempo si fosse fermato.

6) Enoteca Marcucci – Pietrasanta (Lucca)
Si rimane in Toscana anche con la sesta enoteca di questa speciale classifica. La semplicità e l’eleganza sono i due tratti distintivi, senza dimenticare le oltre 2.500 etichette, un elenco davvero completo di bottiglie. Si possono gustare piatti locali tra gli scaffali.

7) Enoteca Regionale La Serenissima – Gradisca d’Isonzo (Gorizia)
Il fascino è unico e non solo perché questa enoteca si trova in un palazzo costruito nel XV secolo, proprio nella cittadella fortificata. Le etichette sono moltissime e a dominare sono ovviamente quelle del Friuli Venezia Giulia: si possono accompagnare i vini con ottimi prosciutti regionali.

8) Cantina Comunale di La Morra – La Morra (Cuneo)
La cittadina si trova nelle Langhe, luogo che è noto per la produzione di alcuni tra i migliori vini del nostro paese. Le bottiglie più apprezzate sono senza dubbio quelle di Barolo, Dolcetto e Nebbiolo, ma le etichette eccellenti sono anche altre. L’enoteca si trova in un palazzo del ‘700.

9) Malia Wine Bar – Castrovillari (Cosenza)
L’enoteca calabrese che MarcoPolo ha scelto per la sua classifica è tra le più importanti di tutto il Sud Italia. Sono presenti annate importanti e si possono effettuare degustazioni verticali: molto ampia e interessante è anche la carta dei distillati, senza dimenticare i piccoli assaggi di cucina.

10) N’ombra de vin – Milano
L’ultima enoteca della classifica si trova nella zona centrale di Milano, più precisamente nel refettorio dei Frati Agostiniani. Anche al mattino si possono acquistare e degustare etichette ben selezionate e assortite: ci sono poi corsi da seguire per approfondire l’argomento, per non parlare degli azzeccati abbinamenti col cibo.