Pollo

Il pollo (Gallus gallus domesticus) è un uccello domestico proveniente dall’Asia: il termine pollo, in latino pullus, indica un animale giovane. È onnivoro e si caratterizza per il becco robusto e curvo, le zampe dotate di quattro dita con le unghie, molto adatte per scavare la terra. La gallina presenta invece alcune differenze rispetto al maschio: è più piccola, non ha gli speroni e cova le uova.

La carne di pollo viene consumata nelle cucine di tutto il mondo: il pollo può essere cucinato arrosto e intero, cotto allo spiedo, farcito, in padella, servito a pezzi, come spiedini o aromatizzato. Tra l’altro alcune parti si prestano ad essere cotte e servite singolarmente: pensiamo solo alle ali di pollo (che vengono fritte), alle cosce o alle sopracosce che vengono preparate soprattutto al forno o alla griglia. Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna sono le regioni maggiori produttrici di pollo in Italia. I polli domestici sono stati allevati fin dall’antichità per molti scopi diversi anche se attualmente si parla soprattutto di consumo di carne (leggera e povera di colesterolo) o di consumo di uova.

Storia

Il pollo è un animale domestico di antichissime origini che risale a oltre 5000 anni fa: il pollo domestico deriverebbe dai galli selvatici della giungla diffusi nella valle dell’Indo che successivamente, attraverso la Persia e l’Egitto, sono arrivati in Europa, prima in Grecia e poi a Roma. E proprio a Roma il pollo divenne un piatto irrinunciabile riservato solo alle tavole dei patrizi, ma non dei plebei. A partire però dal Quattrocento in poi il pollo arrivò anche sulle tavole dei ceti più poveri della popolazione attraverso innumerevoli ricette e con il trascorrere dei secoli, grazie al miglioramento delle tecniche di allevamento e la riduzione dei prezzi, il consumo del pollo aumentò considerevolmente anche nell’Ottocento e nel Novecento.

Proprietà

La carne del pollo (carne bianca, come anche quella di coniglio e tacchino) è ricca di proteine (utili soprattutto per rinnovare i tessuti, per la formazione degli ormoni, degli enzimi, degli anticorpi), di aminoacidi e ha poche calorie, un basso contenuto di colesterolo ed è indicata per tutti, anche per chi ha problemi di carattere cardiovascolare e chi deve tenere sotto controllo il peso. La carne del pollo inoltre è apprezzata soprattutto perché è molto digeribile rispetto alla carne bovina e questo perché presenta una quantità minore di tessuto connettivo intermuscolare. Il quantitativo di ferro nelle carni di pollo è invece simile a quello che si trova nella carne di bovino: 100 grammi di pollo contengono 1,5 grammi di ferro.

Varietà

Il pollo può essere classificato in base al peso e all’età: tenendo conto di questi parametri si parla di pollo di grano (che ha fino a 1 anno e 1 kg di peso), di pollo o pollastra (fino a 1,5 kg circa di peso), di galletto (il maschio giovane di sei mesi), di gallo ruspante (dieci mesi al massimo) o di cappone (maschio castrato che può arrivare a 2,5 kg). Al di là dell’età e del peso, esistono anche diverse varietà di polli che vengono allevati: solo in Italia (che conserva il primato) ne vengono allevate ben 13 razze. Fra le razze italiane più famose ci sono senza dubbio la razza livornese (che produce molte uova), la razza padovana (adatta per le mostre), ma anche la pepoi, la razza nana reperibile anche al supermercato.

Prezzo

Il pollo ha un prezzo molto competitivo: un pollo nazionale e intero al chilo costa circa 4 euro. È chiaro poi che il prezzo tende a salire nel caso in cui si tratti di pollo ruspante che può arrivare a 8 euro al chilo o di pollo biologico che viene venduto anche a 11 euro al chilo. Naturalmente è anche possibile acquistare il pollo già diviso in diverse parti, come ad esempio i petti di pollo, le cosce o le ali.

Curiosità

I polli sono sempre stati allevati fin dall’antichità per il consumo di carne e uova, ma anche per i combattimenti, per motivi religiosi o ornamentali. Il termine pollo ricorre inoltre in molte pièce e titoli cinematografici, come la pellicola "Pollo alle prugne" o il "Brodo di pollo con orzo" di Arnold Wesker. Pollo è inoltre il nome di uno dei personaggi della serie animata Mucca e pollo. Il termine pollo indica anche una persona poco sveglia.