Zucchine

Le zucchine sono il frutto immaturo della pianta Cucurbita pepo, una particolare varietà della zucca. Hanno la buccia di colore verde e la polpa bianca e vengono raccolte quando sono ancora acerbe e lunghe circa 20 centimetri: apparentemente le zucchine sono molto simili al cetriolo e rappresentano uno degli ortaggi estivi più apprezzati in cucina. Tuttavia, ormai le zucchine si trovano durante tutto l’anno.

L’Italia è uno dei maggiori produttori mondiali di zucchine che vengono utilizzate come ingrediente per moltissimi piatti. Sono ottime cotte al vapore, in padella, grigliate e servite con aceto, olio e sale, ma anche fritte o ripiene e ripassate al forno; possono essere utilizzate come ingrediente per minestroni, zuppe, pasta o insalate. Particolarmente famose in Italia alcune ricette regionali come le zucchine alla scapece o le zucchine alla ligure. Ottimi sono anche i fiori di zucca di colore arancio-giallo che vengono passati nella pastella e fritti “alla romana”.

Storia

La zucchine sono un ortaggio originario dell’America Centro Settentrionale, in particolare del Messico, ma con la scoperta dell’America si sono rapidamente diffuse in tutti i paesi europei a partire dal sedicesimo secolo fino a diventare uno degli ortaggi più apprezzati sulle tavole degli italiani per il loro sapore neutro che ben si abbina a molti altri cibi. Sembra però che la zucchina fosse conosciuta anche anticamente dalle popolazioni dell’antico Egitto, dai Greci e dai Romani che la importarono a loro volta dall’India.

Proprietà

Le zucchine sono ortaggi composti per il 95% di acqua e contengono pochissime calorie. Sono ricche di vitamine A e C, acido folico, carotenoidi (che svolgono azione antitumorale), manganese e potassio. Sono utili per contrastare le astenie, le infiammazioni urinarie, insufficienze renali, le enteriti, la dissenteria, la stipsi e anche il diabete e svolgono azione disintossicante e antinfiammatoria. Le zucchine favoriscono l’abbronzatura e anticamente venivano anche utilizzate per poter rilassare la mente e favorire il sonno. Vanno consumate quasi subito dopo l’acquisto: si tratta infatti di un ortaggio che deperisce molto facilmente e se vengono sottoposte a luce e calore perdono non solo la freschezza, ma anche la maggior parte delle loro proprietà nutritive originali.

Varietà

Esistono diverse varietà di zucchine. Ci sono ad esempio le zucchine lunghe, molto diffuse nei mercati europei: hanno colore verde chiaro (le classiche romanesche) e fra queste rientrano anche lo Zucchino Nero di Milano (con buccia verde scura), lo Zucchino Fiorentino (a buccia striata), lo Zucchino Siciliano a buccia verde pallida. Le zucchine tonde, dal frutto sferico sono di colore verde eccetto alcune particolari varietà, tra cui il Tondo di Piacenza (di colore scuro), il Tondo di Nizza (più chiaro)e il Tondo di Firenze, particolarmente indicate per essere cucinate con il ripieno. Le zucchine patisson hanno invece un gusto che assomiglia a quello del carciofo.

Prezzo

Il prezzo delle zucchine è estremamente variabile e va da circa 90 centesimi per arrivare a circa 2 euro al chilo.

Curiosità

Le zucchine sono ortaggi molto amati per il loro sapore neutro, ma anche per il fatto di essere poco caloriche. Al momento di acquistare le zucchine è consigliabile scegliere quelle più piccole, che sono anche le più saporite, e ben sode al tatto. L'Italia è recentemente entrata nel Guinness dei primati per la zucchina più grande del mondo che è stata raccolta in provincia di Ferrara e che era lunga addirittura due metri.