Differenza tra pancetta e bacon 3.00/5 (60.00%)
1 voti

Erroneamente crediamo che la seconda parola sia la traduzione della prima. La pancetta, in Inghilterra e America, si chiama bacon. Punto. E invece no, il discorso è leggermente più complesso ed è fondamentale per comprendere le differenze di sapore tra un prodotto e l’altro.

La pancetta viene lavorata utilizzando la pancia dei suini, squadrata e rifilata. Dopo la rifilatura si passa alla salagione: la carne è cosparsa di sale (in alcune regioni anche di pepe e altre spezie) poi lasciata riposare per alcuni giorni e preparata per il risultato finale (arrotolata, steccata o stesa). Da questo passaggio si passa alla stagionatura vera e propria che va dai 50 ai 120 giorni. Ingrediente perfetto quindi per ricette come le linguine con cicoria e pancetta o le crepes al forno con pomodori, mozzarella e pancetta

Passando invece al bacon abbiamo un prodotto creato con la pancia del maiale ma che può comprendere anche la lonza. In altre regioni anglofone diversi sono i pezzi utilizzati per la preparazione e possono comprendere altre parti del maiale. La carne viene trattata con sale, zuccheri, conservanti, spezie. Tale salatura può avvenire sia a secco che in salamoia. Il passaggio successivo è la stagionatura o l’affumicatura. Il bacon non affumicato viene cotto prima dell’utilizzo mentre quello affumicato a caldo è già pronto per essere consumato.
Potete usare il bacon per preparare delle patate dolci ripiene con bacon e brie o una bella zuppa di fave con bacon croccante e pecorino

A voi la scelta. Quale ingrediente preferite ora che sapete che sono diversi?

Differenza tra pancetta e bacon 3.00/5 (60.00%)
1 voti