Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

  • 2 Patate
  • quanto basta di Olio di semi di arachidi
  • quanto basta di Sale

Un piatto amato da tutti, grandi e piccini, a cui difficilmente si può resistere. Le patatine fritte a cui siamo abituati sono quelle classiche dei fast food, croccanti fuori e morbide dentro, le quali però se preparate a casa non risultano mai uguali. Infatti, anche la preparazione delle patatine ha degli accorgimenti particolari, tra i più importanti il tipo di patata, l’olio da utilizzare e soprattutto la doppia cottura usatissima in Belgio, patria si racconta delle patatine fritte. Ed è proprio la doppia cottura a rendere le patatine croccanti e dorate, inoltre utilizzare delle patate povere di amido aiuta ad avere una frittura perfetta, mentre l’olio più indicato è quello di semi di arachide. Il risultato saranno delle vere e proprie patatine stile Mc Donald’s.

Preparazione - Patatine fritte

1. Cominciate col pelare le patate, che dovranno essere abbastanza lunghe per permettervi di ottenere dei bastoncini. Tagliatele a fette di circa mezzo centimetro di spessore da cui ricavare dei bastoncini non troppo sottili. Successivamente metteteli in ammollo in acqua fredda per circa 30 minuti. In questo modo perderanno l’amido.

patatine fritte_proc1

2. Trascorso il tempo di ammollo, prendete le patatine ed asciugatele accuratamente con un canovaccio pulito. In una padella dai bordi un po’ alti fate riscaldare l’olio di semi ed immergete le patatine un po’ alla volta. Fate friggere a fuoco medio per 5 minuti e scolatele ancora mezze crude.

patatine fritte_proc2

3. Ponete le patatine su della carta assorbente ed aumentate il fuoco di modo che la temperatura dell’olio salga di una trentina di gradi per poi rifriggete le patatine sempre a fuoco alto per circa tre minuti o comunque secondo il grado di doratura preferito. Scolate le patatine con una schiumarola, salate e servite ancora calde.

patatine fritte_proc3

Trucchi e consigli

Salate le patatine a fine cottura, altrimenti se lo fate durante la friggitura perderanno di croccantezza.

– Accompagnate le patatine con le vostre salse preferite o utilizzatele come contorno per i vostri secondi di carne o pesce.

– Oltre alle patate a pasta gialla potete utilizzare le patate rosse, nel dettaglio i nomi delle varietà sono: Desirè, Kuroda Monalisa e Primura.