-->

Preparare burro fatto in casa è semplice e veloce: può infatti capitare di avere panna fresca in scadenza nel frigo e quella del burro casalingo è una soluzione ottimale. In questo caso ci si può limitare alla ricetta semplice e tradizionale, oppure dare sfogo alla creatività con il burro aromatizzato. Quest’ultimo si ottiene dal burro crudo che viene ammorbidito fino a diventare una crema, per poi essere mescolato con altri ingredienti: l’obiettivo è quello di rendere ancora più particolare il sapore e di “colorare” il latticino. I burri aromatizzati sono perfetti per un aperitivo ma anche per la preparazione di altre ricette, dunque esaminiamo nel dettaglio quelli più invitanti da fare direttamente a casa.

1) Burro all’aglio
Per ottenere questo burro ne sono necessari 100 grammi, oltre ad altri 50 di aglio e un po’ di basilico. Il burro deve essere lavorato quando è diventato una crema: il tutto va amalgamato con cura e sistemato nella carta stagnola, in modo da poter essere riposto in frigorifero e servito come ottimo abbinamento per i crostini di pane.

2) Burro al basilico
Gli ingredienti sono identici a quelli visti per il burro all’aglio, ma in questo caso servono diverse foglie di basilico, uno spicchio d’aglio, succo di limone, sale e pepe. Il basilico va tritato in maniera molto fine e unito all’aglio e alla crema di burro. Il sale, il limone e il pepe servono ad aromatizzare ulteriormente il tutto. L’utilizzo ideale è con gli antipasti freddi.

3) Burro al salmone
Anche il salmone dà un tocco unico al sapore del burro: la scelta più azzeccata è quella affumicata, con 50 grammi di pesce e 100 di burro. L’unione tra gli ingredienti deve avvenire con la massima attenzione e delicatezza: il risultato finale può essere spalmato su raffinate tartine.

4) Burro al tonno
Il tonno sott’olio è perfetto per dar vita a un burro aromatizzato da usare come guarnizione delle uova sode o negli antipasti freddi. Partendo sempre da 100 grammi di burro e 50 di tonno, si aggiungono poi sale e pepe (la cipolla è un ulteriore ingrediente, ma soltanto per chi ne va matto).

5) Burro alla senape
La piccantezza della senape determinerà la preparazione finale. Ne servono due cucchiai per 100 grammi di burro, altrimenti un solo cucchiaio se la senape è piccante. Questa variante è l’ideale per dare ancora più corpo ad alcune salse o agli antipasti.

6) Burro ai funghi
Il dosaggio cambia leggermente: sono necessari infatti 120 grammi di burro e 100 grammi di funghi (meglio quelli coltivati), oltre ad aglio e prezzemolo. I funghi devono essere lavati e asciugati con cura, prima di essere tagliati. L’aglio, invece, deve essere fatto imbiondire in padella per poi rosolare i funghi stessi. L’impasto può essere sistemato in uno stampo da coprire con il cellophane e da far raffreddare.

7) Burro al prezzemolo
Finora si è visto come il prezzemolo sia l’ingrediente aggiuntivo per diversi burri aromatizzati, ma si può utilizzare come erba principale? La risposta è affermativa, soprattutto insieme allo scalogno, al sale e al pepe. Questa variante si presta benissimo per i piatti a base di frutti di mare.

8) Burro al limone
Aggiungere il limone al burro ridotto a crema può essere la soluzione giusta per i piatti a base di carne e di pesce, in particolare quelli preparati alla griglia. È sufficiente aggiungere il succo e la scorza dell’agrume: il sapore è perfetto anche per una semplice bruschetta oppure per i petti di pollo o di tacchino.

9) Burro al rosmarino
Bastano un rametto di rosmarino e 40 grammi di burro per ottenere un prodotto aromatizzato e di sicuro successo: il rosmarino deve essere lavato e asciugato, mentre l’impasto va tenuto in frigorifero prima di essere servito. Si tratta di un ottimo condimento per i crostini o per la pasta.

10) Burro al timo
Anche il timo fresco deve essere lavato e asciugato su carta da cucina: una volta impastato con la crema di burro, si trasforma in un cibo che va più che d’accordo con il pollo al forno e con la pasta, specialmente quando si aggiunge nell’impasto anche un po’ di origano.