-->

Quando si parla di tradizione vitivinicola non bisogna sottovalutare nessun paese. Questo discorso è perfetto per il Cile, nazione sudamericana che ha conquistato nel tempo una sempre più valida reputazione per quel che concerne il vino, con bottiglie che hanno prezzi accessibili nella maggior parte dei casi. A tal proposito si può stilare una classifica dei dieci migliori vini cileni per apprezzare il meglio prodotto dal paese.

1-Lapostolle 2008 Clos Apalta Red
Il 2008 ha permesso a questo vino di diventare il migliore in assoluto della classifica. Gli aromi che si riescono a intuire subito sono quelli speziati, in particolare la menta fresca, senza dimenticare la leggera affumicatura. Si tratta di un vino molto ben strutturato, con un gusto che fa venire in mente il tabacco e le erbe aromatiche.

2-Lapostolle 2011 Clos Apalta Red
Cola, caffè, mirtilli e prugne, sono sostanzialmente questi gli aromi principali del secondo miglior vino cileno. In bocca il sapore è pieno e da una sensazione piacevole grazie a un mix piacevole che comprende anche la scorza di limone. La composizione è presto detta, si tratta di Carmenère al 57%, Cabernet Sauvignon al 34% e Merlot al restante 9%.

3-Lapostolle 2005 Clos Apalta Red
Il podio è completato da una bottiglia tipica della Valle di Colchagua. Il mix di aromi è ancora più variegato e include, tra gli altri, la menta, la cannella e la liquirizia nera. Una leggera acidità va a impreziosire il sapore pieno e ancora una volta ben strutturato. Il consiglio degli esperti è quello di conservarlo per due anni.

4-Altaïr 2003 Red
Questo vino rosso è capace di conquistare i palati più esigenti grazie alle sue note seducenti e succulente. Il paragone con il Bordeaux non è affatto azzardato: di solito lo si accosta alle produzioni più soddisfacenti e alle importazioni di maggiore successo.

5-François Lurton 2011 Alka Carmenère
Il Carmenère in questione è davvero superbo con aromi che vanno dalla prugna affumicata ai frutti di bosco, senza dimenticare il balsamo naturale del legno. Al palato si presenta in maniera piuttosto complessa e con una densità unica: cioccolato, pepe e un accenno di birra lo rendono ancora più piacevole.

6-Santa Carolina 2010 Herencia Carmenère
Ennesimo Carmenère per questa classifica, tra i migliori in assoluto. Il naso potrà avvertire immediatamente i sentori di spezie dolci, le erbe e altre essenze molto delicate. Le note finali si caratterizzano invece per il ricordo delle querce, ma il tutto risulta sempre piacevole.

7-Emiliana 2006 Gê Red
Colore intenso, densità notevole e sapore speziato. Il settimo vino della classifica cilena prevede un vino dal caratteristico mix aromatico di cola, ciliegia, cioccolato e altre spezie. La complessità finale si caratterizza anche per la presenza del tabacco: si tratta di una miscela vincente di Syrah, Carmenère, Cabernet e Merlot.

8-Concha y Toro 2006 Don Melchor Cabernet Sauvignon
Il prezzo di questo vino sta crescendo a ritmi vertiginosi, ma la crescita è più che giustificata. In effetti, la qualità è alta: il palato viene deliziato dalle note di more e lamponi, con un finale caldo, cremoso e stuzzicante, una sorta di milkshake secondo gli esperti.

9-Almaviva 2003 Red
Le ottime impressioni di questo vino rosso derivano da vari aspetti. Nello specifico, il colore è brillante, con un mix perfetto di note fresche del cedro e della ciliegia. Le note finali sono invece più cremose e ricordano la vaniglia e il liquore.

10-Lapostolle 2003 Clos Apalta Red
L’ultimo ma non meno importante vino della classifica presenta diversi aromi, tra cui la prugna e il cioccolato che dominano su tutti. È una bevanda molto ben strutturata con sapori speziati piuttosto intensi: si tratta di uno dei vini più importati dagli Stati Uniti.