-->

Chi l’ha detto che bere caffè fa male? In realtà il caffè contiene una particolare sostanza, la caffeina, ricca di proprietà benefiche sul nostro organismo: è antiossidante e riduce l’assorbimento degli zuccheri da parte dell’intestino. L’ultima scoperta dalla scienza? Sembra proprio che il caffè sia in grado di favorire il dimagrimento: era già noto che il caffè fosse in grado di velocizzare il metabolismo e di aumentare la diuresi, ma sembra anche che bere caffè aumenti il metabolismo basale fino a un picco massimo del 25%.

Non tutto il caffè però è uguale dato che per ottenere l’ambito effetto dimagrante sarebbe necessario bere non caffè al bar, ma 4 tazzine di caffè preparato con la moka. La differenza sta proprio nel contenuto di caffeina: il caffè del bar contiene 60 mg di caffeina, mentre il caffè della moka ne contiene 120 mg per una maggiore esposizione della polvere del caffè nell’acqua.

Le quattro tazzine di caffè inoltre non devono essere zuccherate e devono essere assunte lontano da pasti che includano fibre, frutta e verdure. Insomma, le accortezze da rispettare non sono poche, ma per dimagrire si può provare questo e altro. Certo, è bene non esagerare con il numero delle tazzine di caffè al giorno: bere troppo caffè in effetti può causare insonnia, nervosismo e tachicardia, inoltre può far alzare la pressione arteriosa. In ogni caso, il caffè resta sconsigliato per chi ha problemi di gastrite.