Cavolfiore

come cucinare il cavolfiore

Il cavolfiore è una particolare varietà della Brassica oleracea: è una verdura tipicamente invernale caratterizzata dalla presenza di un’infiorescenza, chiamata testa o palla che può assumere diversi colori e che rappresenta la parte commestibile dell’ortaggio dal sapore dolce e delicato. Il nome cavolfiore deriva dal latino, dai termini caulis, vale a dire cavolo, e floris, che indica fiore. In Italia il cavolfiore viene coltivato soprattutto in Campania, nelle Marche, in Puglia, nel Lazio, in Toscana, in Lombardia, in Piemonte e in Veneto. Il cavolfiore è un ortaggio ottimo da consumare in cucina, perfetto per essere cucinato bollito, arrostito, fritto, ma anche cotto al vapore o gratinato. Può essere portato in tavola e servito come contorno, ma anche come ingrediente principale di primi piatti, come ad esempio la zuppa di cavolfiore.