-->

Spesso si sottovalutano con troppa sufficienza i benefici sulla salute del cibo, soprattutto quando si ha a che fare con malattie “particolari”. Un caso emblematico è quello dell’eczema, cioè la dermatite pruriginosa che provoca arrossamenti, squame e altri effetti sulla pelle. In realtà esistono proprio degli alimenti che scatenano la reazione (in primis se si parla di allergie) o che la peggiorano ulteriormente, ma ve ne sono alcuni che vengono consigliati per la cura e la prevenzione. Tre sono le categorie che meritano un approfondimento.

Salmone e cibi ricchi di omega-3
Il consumo di pesce azzurro (salmone, aringa o sgombro) viene consigliato dai medici per la cura e il miglioramento dell’eczema. In generale, questo discorso è più che valido se si parla di cibi ricchi di omega-3, i quali sono in grado di rafforzare il nostro corpo e di rigenerare la pelle, prevenendo allo stesso tempo le infiammazioni. Altre fonti importanti di omega-3 sono le noci, l’avocado e i semi di lino (se ne può consumare tranquillamente un cucchiaio da tavola al giorno e a crudo).

Tè oolong
Il tè oolong è noto per le sue proprietà antiossidanti. Il suo sapore è una via di mezzo tra una varietà robusta di tè nero e quello verde. In Giappone è stato condotto uno studio molto interessante in questo senso: le persone colpite da eczema e che hanno bevuto tre tazze di questo tè hanno subito avvertito gli effetti benefici sulla pelle, un miglioramento che è stato visibile dopo appena una settimana. Questo tè si ricava direttamente dalla stessa pianta con cui vengono prodotti il tè verde e quello nero. Tra le altre cose, viene consigliato anche per favorire la perdita di peso.

Yogurt e fermenti lattici
I fermenti lattici presenti nello yogurt e negli altri cibi fermentati sono un alleato indispensabile per il nostro sistema immunitario, soprattutto in relazione alle cellule che si trovano nel tratto intestinale. I batteri “buoni”, come ad esempio i probiotici (i batteri lattici come i lactobacilli sono tra quelli più conosciuti e apprezzati), hanno un effetto salutare sulle infiammazioni dell’eczema, tanto da stimolare il corpo a produrre anticorpi e cellule capaci di mantenerci al riparo dagli allergeni.