-->

Tutto pronto per il cenone di Capodanno? Di certo sulla tavola degli italiani non potranno mancare uva, lenticchie e melagrana. Secondo la tradizione sono infatti questi gli irrinunciabili cibi portafortuna, simbolo di prosperità e di buon augurio in vista del nuovo anno. Ma al di là della mera credenza popolare, uva, lenticchie e melagrana sono cibi ricchi di proprietà benefiche per il nostro organismo.

Le lenticchie rappresentano il simbolo del denaro per eccellenza dato che assomigliano a piccole monetine: in realtà le lenticchie sono legumi ricchissimi di proteine, quasi da poter essere annoverate come valide sostitute della carne. Presentano però zero grassi, assenza assoluta di colesterolo e sono ricche di fibre, di sali minerali e vitamine, tra cui l’acido folico, il ferro, il calcio e il fosforo.

Mangiata fuori stagione, proprio come in questo periodo, l’uva rappresenta un piccolo lusso di fine anno: conosciuta e amata anche dagli antichi Romani, simboleggia l’abbondanza. I chicchi di uva, ricchi di fibre, presentano molte proprietà antiossidanti, indispensabili per poter contrastare i radicali liberi, agevolare la fluidità del sangue e contrastare la formazione di tumori.

La melagrana è un frutto molto gustoso e ricco di proprietà benefiche: i chicchi rossi e il loro succo dolce svolgono azione protettiva nei confronti dell’apparato cardiovascolare, migliorano l’aspetto della pelle ritardandone l’invecchiamento e mantengono la buona funzionalità della prostata negli uomini.