-->

Da sempre considerate il cibo afrodisiaco per eccellenza, le ostriche sono molluschi molto pregiati e ricchi di proteine e sali minerali, tra cui zinco ferro, fosforo, selenio e calcio. Immancabili in ogni menù afrodisiaco che si rispetti, le ostriche presentano una carne tenera e prelibata che in genere viene gustata cruda con l’aggiunta di poche gocce di limone. Tuttavia, per gustare la carne è necessario aprire il guscio delle ostriche, impresa apparentemente ardua, ma in realtà piuttosto facile. Per aprire con una certa facilità le ostriche, infatti, è necessario conoscere la giusta tecnica evitando di perdere tempo e magari anche di farsi male!

Generalmente le ostriche vengono aperte dalla parte laterale tagliando praticamente a metà il guscio perlato. Un’alternativa davvero facile per poter aprire le ostriche è quella di aprirle dalla parte posteriore: si tratta in effetti della tecnica più diffusa in Francia che potrete imparare seguendo pochi gesti! Per aprire le ostriche dalla parte posteriore dovrete procuravi un coltellino adatto che abbia la punta. Adesso dovrete trovare il punto esatto dove infilare il coltellino: tenete presente che si tratta di una piccola apertura che trovate nella parte posteriore a metà del guscio. Inserite l’apposito coltellino, poi tagliate percorrendo tutta la lunghezza laterale dell’ostrica. Pochi gesti e il gioco è fatto: la vostra ostrica è assolutamente pronta per essere condita e per essere gustata!