-->

Riconoscere il miele di qualità non è sempre facile. Innanzi tutto, bisogna sapere che esistono diversi tipi di miele, con diverse proprietà nutritive e terapeutiche che cambiano a seconda del polline dei fiori che lo “generano”. Ad esempio, esiste il miele di acacia, di arancio, di castagno, di girasole, di erica e così via. Il miele è un ottimo dolcificante, ma spesso poco conosciuto e poco utilizzato.

Cominciamo subito col dire che la dicitura “miele vergine integrale” non ha alcuna valenza di legge, anzi è addirittura vietata: il miele è un prodotto che per sua natura non ha bisogno di trattamenti, alcuni di essi sono vietati dalla legge italiana e altri concessi, ma non è prevista nessuna dicitura a differenziare i diversi tipi di miele, tranne quello biologico.

Come scegliere, allora? Chi ama il mondo bio e naturale può affidarsi a occhi chiusi al miele biologico, ma ogni tipo di miele può presentare difetti di varia natura che possono o meno pregiudicarne la qualità. Uno dei difetti è la separazione in fasi, fenomeno che si può verificare facilmente. Si verifica quando il miele è eccessivamente umido e non riesce a cristallizzare completamente. Un miele separato in fasi avrà una parte inferiore cristallizzata e una parte superiore liquida. Questo miele andrà incontro a fermentazione con una probabilità molto maggiore. Quindi da evitare assolutamente.

Un miele fermentato si identifica purtroppo solo dopo l’acquisto, se si tratta di miele in barattolo e non acquistato dal produttore. Il miele di questo tipo presenta un odore di frutta fermentata, di mosto, che diventa via via molto intenso e sgradevole. Ci può essere anche della schiuma sulla superficie del miele.

Dal 2004, inoltre, è commercializzabile anche in Europa il miele filtrato, una tecnologia utilizzata negli Stati Uniti. Questo tipo di miele deve per legge avere la dicitura “miele filtrato”. E’ da preferire? Sicuramente la filtrazione non porta ulteriori vantaggi rispetto alla pastorizzazione, si tratta di una scelta personale. E’ importantissimo infine acquistare solo da venditori di fiducia o da marchi conosciuti.