-->

Andare a cena oppure a pranzo in un ristorante richiede il rispetto di alcuni semplici consigli per avere sempre a disposizione dei pasti che siano il più salutari possibile. Non tutti sono a dieta, ma il peso e la salute vanno tenuti sotto controllo, però magari nei ristoranti cinesi o messicani ci sono dei piatti che conosciamo poco e che rischiano di compromettere il tutto. Ecco di seguito alcuni accorgimenti da tenere sempre a mente.

Ordinazioni intelligenti
Le ordinazioni non vanno fatte d’istinto: tutto quello che si mangia va valutato con attenzione: diversi ristoranti propongono infatti menù a prezzo fisso in cui si può mangiare tutto quello che si desidera (in primis quelli giapponesi, ma non solo), senza dimenticare le steakhouse che servono spesso delle porzioni a dir poco enormi e non alla portata di tutti. Non si deve neanche aver paura di chiedere al cameriere gli ingredienti e le caratteristiche di un piatto. In alcuni casi, poi, si può essere creativi anche rimpiazzando le patatine fritte con un po’ di verdure extra.

Piatti messicani
Il ristorante messicano è quello che può riservare qualche difficoltà se non si conoscono a fondo i menù. In questo caso, quindi, le tortilla chips sono servite alla stregua del pane, però non sono adatte a tutti: una tira l’altra, ma non rappresentano certo il pasto più salutare e spesso rischiano di saziare ben prima dell’arrivo dei piatti. Anche le salse sono molto gustose e variegate in questo tipo di cucina, non si deve esagerare con esse, i grassi sono sempre in agguato.

Fast-food
Mangiare pasti salutari in un fast-food: pura utopia? No, se si rispettano altri consigli utili. In particolare, le dimensioni dei panini vanno valutate con attenzione: spesso gli hamburger giganti sono quelli che attirano di più, ma si rischia di meno con una versione ridotta e semplice negli ingredienti utilizzati. Le patatine fritte sono l’accompagnamento ideale in questo caso, eppure non mancano in ristoranti del genere le verdure, un’alternativa che non è poi così malvagia, come sottolineato in precedenza. Le proposte allettanti, poi, non devono essere scelte a priori: sempre più menù, ad esempio, inseriscono cibi a basso contenuto di carboidrati, ma questo non significato che il contenuto calorico sia altrettanto basso, un dettaglio che fa la differenza.