-->

Il miso viene usato solitamente per insaporire le zuppe e il brodo perché è un ingrediente dalle mille proprietà. Quando pensiamo a questo ingrediente viene subito in mente la cucina orientale, in Asia è presente su tutte le tavole, come da noi la pasta. Se siete soliti frequentare ristoranti giapponesi avrete assaggiato almeno una volta la tradizionale zuppa di miso servita prima delle altre pietanze. Ma cerchiamo di scoprire insieme di cosa si tratta nello specifico e perché è considerato un ingrediente essenziale.

Il miso deriva dalla fermentazione dei semi di soia (gialla) con il sale, talvolta si aggiungono anche altri cereali tra cui orzo e riso. Se non vi sono altri ingredienti si parla di “Hacho miso”, se vi sono soia e orzo si chiama “Mugi miso” e se viene fermentato con il riso abbiamo il “Kome miso”. All’aspetto si presenta come una pasta marrone, come il dado preparato in casa, e anche l’utilizzo è il medesimo, grazie al gusto aromatico e molto saporito. Ma non finisce qui, perché il miso ha numerose proprietà benefiche, tanto che in Giappone c’è un proverbio che dice “miso sae areba”, ovvero “tutto va bene fino a che c’è il miso”. Nel miso vi sono enzimi e fermenti vivi che favoriscono la digestione, migliorano la flora intestinale e risolvono i problemi di stipsi. Nel miso troviamo solo proteine vegetali, quindi è apprezzato soprattutto dai vegetariani e dai vegani. Oltre alle proteine il miso è un concentrato di vitamine del gruppo B, amminoacidi essenziali e sali minerali che riattivano il metabolismo e proteggono il tessuto nervoso.

Per preparare la zuppa di miso vi sono molte ricette, noi abbiamo deciso di fornirvi quella tradizionale. Il miso può essere acquistato nei negozi di alimenti bio e da qualche tempo si trova anche al supermercato sullo scaffale dei condimenti. Per la preparazione, tagliate l’alga Wakame a pezzettini e fatela ammollare in acqua fredda per 10 minuti. Grattuggiate lo zenzero e tagliuzzate l’erba cipollina. Portate l’acqua ad ebollizione insieme all’alga e all’erba cipollina. Quando inizia a bollire, spegnete il fuoco, aggiungete lo zenzero ben strizzato e il miso. Fate riposare la zuppa per qualche minuto e spolverate con erba cipollina. Ricordate che la zuppa di miso deve essere consumata subito e non può essere congelata! Bevetela la sera a cena per ritrovare l’equilibrio dopo una giornata negativa.