-->

Due settimane in cui il vino sarà assoluto protagonista: “Wine&Thecity” è l’evento che dal 2008 viene organizzato a Napoli, una festa eno-gastronomica che nel tempo si è modernizzata e ha assunto sempre più le sembianze di un fuori salone. L’edizione 2015 si svolgerà dal 6 al 20 maggio prossimi, con molti luoghi ed edifici storici della città partenopea che verranno coinvolti, con un vino da degustare per ogni singolo evento. Tra aperitivi, spettacoli, flash-mob, cene, itinerari urbani e molto altro, “Wine&Thecity” verrà ospitato da palazzi, musei, case private, oltre ad alberghi, gallerie d’arte e negozi.

L’evento punta a contaminare il più possibile generi molto diversi, con esperienze sempre nuove da vivere ogni anno. L’ottava edizione sarà aperta all’Aeroporto Internazionale di Napoli dal 6 all’8 maggio, con gallerie commerciali e terminal che offriranno i migliori prodotti regionali abbinati al vino. Molto interessanti saranno anche gli aperitivi del Borgo Marinari (8-9-10 maggio), una iniziativa curata da Velaviaconme.

Dal 13 al 16 maggio, invece, negozi, gioiellerie e alberghi verranno aperti a grandi sommelier e ai vini di ben ottanta aziende vinicole, sempre con l’obiettivo di offrire aperitivi sfiziosi. Per chi è amante del mare, poi, c’è la possibilità di sfruttare i tre giorni (15-16-17 maggio) in cui l’associazione sportiva Toomultisailing guiderà a delle degustazioni in alto mare, visto che si potrà navigare lungo la costa di Posillipo e assaporare i vini migliori del mondo. Curioso e simpatico sarà “Wine&TheVespa” (9-10, 16-17 e 23-24 maggio), vale a dire una vera e propria gita tra i vicoli storici della città alla scoperta delle vigne metropolitane.

L’arte e gli aperitivi conviveranno idealmente in musei importanti come il Pan, ma non solo. La parola principale di questa edizione sarà “ebbrezza”, intesa nel senso della scoperta, dell’arte, del viaggio e della socialità. L’ultima giornata di “Wine&Thecity” sarà dedicata ai vini del Consorzio di Tutela del Sannio, i quali verranno messi a disposizione nello scalone monumentale di Montesanto e nel Quartiere Intelligente, tra le note di musica swing e le migliori opere di street art. Tra le collaborazioni tecniche principali figurano quella del Movimento Turismo del Vino della Campania, l’Associazione Donne del Vino della Campania e l’Associazione Italiana Sommelier di Napoli, per non parlare degli altri patrocini.