-->

Una novità assoluta che incuriosisce e intriga: l’Università di Firenze ha colto al volo l’opportunità di introdurre un corso di perfezionamento in diritto vitivinicolo, un percorso di studi che farà parte integrante di quelli proposti dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’ateneo toscano e che debutterà ufficialmente il prossimo 15 maggio. Un master simile non è mai stato proposto nel nostro paese, eppure se ne sentiva il bisogno per formare nuovi esperti nella produzione, commercializzazione e marketing del vino.

L’iniziativa è stata lanciata dai cosiddetti “avvocati del vino”, con lo Studio Giuri di Firenze che è impegnato da tempo in questa promozione. Le iscrizioni sono rimaste aperte ben oltre i termini previsti, a conferma dell’interesse suscitato dal corso. Il master si svolgerà in collaborazione con una serie di professionisti, avvocati e notai, oltre ad esperti del mondo del vino. Che cosa si studierà nello specifico?

Le materie verteranno soprattutto sulla difesa dei marchi, sui contratti internazionali, sulle norme previste dal diritto tributario e molto altro ancora. La durata totale sarà di sei mesi: interverrà anche l’Unione Giuristi della Vite e del Vino, in modo da approfondire le tematiche più variegate legate all’argomento. Gli studenti, inoltre, avranno la possibilità di approfondire materie come il diritto civile, diritto commerciale, diritto amministrativo, nonché la gestione e l’organizzazione aziendale.

Non ci pensa mai, ma il vino è legato a questioni molto complesse. Non è un caso che il programma del master sia caratterizzato da lezioni sull’impresa agricola, l’Ocm (Organizzazione Comune del Mercato) unica, la disciplina del settore vitivinicolo, la sicurezza alimentare, le informazioni da dare ai consumatori, i contratti tipici e atipici, la fiscalità del settore e le norme a salvaguardia dell’ambiente.

Lo Studio Giuri opera da anni nell’ambito del diritto vitivinicolo, dunque ci si affiderà a questa esperienza per la buona riuscita del corso. I professori universitari che faranno parte dell’iniziativa, inoltre, seguiranno un approccio pratico nell’insegnamento, tenendo conto del debutto assoluto di una materia del genere. L’obiettivo principale sarà quello di fornire gli strumenti necessari per operare nel comparto con competenze giuridiche approfondite; in aggiunta, gli studenti avranno la possibilità di muoversi in maniera agevole e di “divincolarsi” tra materie articolate.