-->

Il tartufo d’Alba è una vera leccornia, un piatto ricercato, profumato e iconico della migliore cucina piemontese ed italiana. Si tratta di un fungo sotterraneo che non è coltivabile e che si trova solamente in prossimità di alcune specie arboree. Da qui deriva il suo pregio e anche la sua rarità. Il tartufo d’Alba viene considerato come uno dei prodotti più ricercati del paese per il suo profumo boschivo, per il suo sapore unico e per la possibilità di impiegarlo in tante ricette di classe in cucina.

Dove è possibile mangiare il tartufo ad Alba? Alba è una cittadina piemontese molto graziosa, che vanta un centro storico frequentato e ricco di locali. Fra i migliori ristoranti dove è possibile gustare la prelibatezza vi è l’Osteria dell’Arco in Piazza Savona 5, un ristorante rustico e accogliente, che propone il classico menu tartufo e come specialità l’uovo alla cocotte con tartufo d’Alba. Secondo le recensioni dei clienti, il ristorante è ottimo e non particolarmente caro, in quanto è noto che il tartufo d’Alba è una pietanza molto costosa. Ottima anche la cucina delle Langhe che viene proposta da questa trattoria, così come l’abbondante selezione dei vini.

Chi ricerca un locale piacevole e inserito in scenari naturali particolari può invece contare sulla Trattoria Nelle Vigne di Diano d’Alba, ristorante che offre un panorama mozzafiato grazie alla sua posizione in mezzo ai vigneti locali. La Trattoria nelle Vigne propone ottima cucina locale fresca e il famoso tartufo abbinato ai veri piatti della tradizione.

L’ultimo locale che merita di essere considerato è il Vigin Mudest di Alba centro, una trattoria tipica e decisamente storica, che offre ottimi piatti, porzioni abbondanti e che permette di gustare i tipici ‘tajarin col tartufo’ in autunno senza svenarsi, ma approfittando di un menu completo dove il tartufo, in questa stagione, regna sovrano.