-->

Tendenza o nuova frontiera del cibo? Da anni sentiamo parlare di street food e del suo fascino, ma finora poche erano le istallazionifisse‘ presenti nel nostro paese che proponevano del cibo di strada buono e alternativo. Da qualche mese le cose hanno iniziato a cambiare volto, perché sempre più numerosi sono i food truck che stanno affollando il nostro paese e che si preparano a cambiare il concetto di pranzo o cena all’aperto, offrendo prodotti della tradizione, ben cucinati e attenti alla qualità delle materie prime.

I food truck sono dei camioncini che si possono incontrare in diverse zone della città e che non si limitano a proporre solo panini e patatine fritte, ma che pescano dalle ricette tradizionali per offrire un cibo di strada buono, ricercato e preparato con materie prime spesso a chilometro zero. Qualche esempio? A Firenze si possono incontrare food truck che propongono il classico Lampredotto, panino ricco a base di uno dei quattro stomaci del bovino, farcito con salse tipiche della tradizione, mentre nelle località più vicine al mare si possono trovare food truck che propongono cartocci di frittura, ma anche panini con pesce e rivisitazioni italiane delle classiche fish&chips.

Non c’è limite alla fantasia, perché i food truck del presente sono belli, ricercati nella grafica e forti di una proposta davvero appetitosa per chi vive la città. Ogni anno a Bologna ha luogo una fiera-incontro dei food truck italiani. Si tratta di un appuntamento davvero interessante, che riunisce camioncini provenienti da tutta Italia, ognuno con il suo bagaglio di cibi speciali e tradizionali. Ma il successo di questo fenomeno si può leggere anche nelle tante app che lo stanno seguendo, gratuite e facili da consultare. Basta infatti inserire la località dove ci si trova per avere a disposizione una bella mappa con tutti i food truck e le loro proposte gastronomiche. Sarà il futuro della cucina italiana?