-->

Chi mangia più frutta e verdura è più felice: è quanto sostiene un recente studio condotto su 80.000 persone condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università di Warwich, in Inghilterra.

Pare infatti che chi mangia otto porzioni al giorno di frutta e verdura risulta più felice rispetto agli altri. Insomma, basta davvero poco per mangiare sano e favorire il buonumore, dato che è sufficiente saper dosare e variare i vegetali. Ma a quanto corrispondono otto porzioni quotidiane di frutta e verdura? Ecco qualche esempio. Per raggiungere le dosi consigliate è sufficiente mangiare una mela (da circa 200 grammi), 2 kiwi (pari a 150 grammi), 200 grammi di cavolfiore e un po’ d’insalata (circa 50 grammi). Nulla di proibitivo, dunque, considerando anche che la frutta può essere assunta come uno spuntino e che le verdure possono essere consumate nei due pasti principali.

D’altra parte anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia da sempre un consumo adeguato di frutta e verdura raccomandando cinque porzioni al giorno, pari a 600 grammi giornalieri. Altro elemento importante da considerare per il nostro benessere psicofisico è una particolare attenzione da prestare ai colori da portare in tavola. I cibi blu (melanzane, mirtilli, etc.) sono ricchi di vitamina C, potassio e magnesio; i cibi bianchi (aglio, cavolfiori, cipolle, finocchi, mele, etc.) sono ricchi di polifenoli, flavonoidi, e vitamina C. I cibi gialli (arance, limoni, mandarini, pompelmi, carote, etc.) sono ricchi di flavonoidi, carotenoidi e vitamina C. Infine, i cibi rossi (angurie, arance rosse, barbabietole, ciliegie, fragole, pomodori, etc.) contengono licopene.