Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

In Sicilia la granita al limone è una vera e propria istituzione. Ha origini arabe, in quanto furono questi ultimi ad introdurre una particolare bevanda ghiacciata che diede origine alla granita. Le prime granite somigliavamo molto alla grattachecca romana, in quanto un tempo era consuetudine conservare la neve invernale, dentro dei nevai, da dove poi nei periodi estivi veniva prelevata, grattata ed aromatizzata con succhi di frutta. Con il tempo però la neve iniziò ad essere utilizzata come refrigerante, in quanto al suo interno vi si collocava un contenitore con dentro il liquido da ghiacciare, che veniva mescolato e rimescolato fino a che non assumeva la consistenza desiderata. Oggi fare la granita è molto semplice, in quanto basta una semplice macchina del gelato o un freezer e qualche ora di paziente rimestamento.

In Sicilia, durante il periodo estivo, la granita è tra i prodotti refrigeranti più consumati, soprattutto è una tipica colazione servita insieme alla cosiddetta “brioscia cu tuppo”, una brioche lievitata composta da una palla di pasta grande e schiacciata come base ed una più piccola attaccata sopra.

Preparazione - Granita siciliana al limone

1. Ponete un pentolino sul fuoco e fatevi sciogliere lo zucchero con l’acqua fino ad ottenere uno sciroppo liquido.

granita al limone_proc1

2. Filtrate il succo di limone e versatelo nel pentolino con lo sciroppo tiepido, quindi mescolate il tutto e ponetelo in frigo per almeno 6 ore o fino a che non diverrà molto freddo.

granita al limone_proc2

3. Una volta che il liquido si sarà freddato, preparate la vostra gelatiera all’uso, quindi refrigerate il cestello ed inserite il liquido al suo interno. Azionate la macchina e lasciate che lo sciroppo si addensi formando la granita, che sarà pronta in circa 50 minuti, quindi servitela in delle coppe ghiacciate.

granita al limone_proc3

Trucchi e consigli

– Se non si possiede una gelatiera allora è possibile realizzare comunque la granita in casa in due modi. Il primo consiste nel realizzare lo sciroppo come riportato sopra e mettere il tutto a gelare in freezer rimestando continuamente in modo che la granita non geli completamente divenendo un pezzo unico. Il secondo modo prevede, come sopra, la classica realizzazione dello sciroppo, che verrà poi porzionato dentro dei bicchieri di carta e fatto ghiacciare; al momento del consumo basterà tirare fuori dal freezer le porzioni necessarie e tritare il tutto con un robot da cucina.

– La granita può essere servita con dei biscottini secchi e una grattugiata di scorza di limone.

– Se il succo di limone dovesse essere particolarmente acido, diminuite la quantità dello stesso, o aumentate leggermente quella dello zucchero.