-->

Quante volte vi sarà capitato di fissare inutilmente una ciotola di panna chiedendovi per quale ragione – nonostante tutti i vostri sforzi – non ne voleva proprio sapere di montare?

La panna che non si monta è uno di quegli incidenti che in pasticceria capitano spessissimo e le ragioni possono essere molteplici, ma, i più comuni riguardano la temperatura degli utensili utilizzati e la velocità delle fruste. Nel primo caso, è importante accertarsi che la ciotola e le fruste utilizzate siano fredde o – almeno a temperatura ambiente. Nel secondo caso, invece, quando si comincia a montare la panna, è importante partire con il minimo della velocità e solo in seguito aumentare di intensità.

Ecco allora qualche consiglio per rimediare ad una panna che non si monta. Il primo consiglio è di non accanirsi, ma, di spegnere le fruste e di trasferire contenitore con la panna e frustini in frigorifero per circa 20-30 minuti. Quando il tutto si sarà raffreddato per bene, riprendete il procedimento e il risultato sarà una panna cremosa e omogenea. Un’alternativa potrebbe essere quella di posizionare la ciotola con la panna in una bacinella con del ghiaccio e continuare a montare. Un piccolo trucchetto, inoltre, per ottenere una panna densa e spumosa, è quello di aggiungere un paio di cucchiaini di latte in polvere che agisce come agente lievitante, aiutando la panna a montare meglio.

Se nonostante tutto, la panna ancora non vuole montare, concentratevi sul movimento delle fruste. Sia che utilizziate un frustino a mano, siano che adoperiate quello elettrico, ricordatevi di eseguire ampi movimenti dal basso verso l’alto per incorporare quanta più aria possibile. La panna sarà pronta quando comincia ad arricciarsi.

Se nonostante tutti i vostri sforzi, la panna ha deciso di non voler montare, non vi preoccupate è una cosa che può succedere, ma, non buttatela via poiché potete utilizzarla per preparare un ottimo burro fatto in casa, da spalmare sul pane la mattina a colazione. Sempre meglio di niente!