-->

Cinque o addirittura sei millenni prima della nascita di Cristo: è questa l’epoca a cui si fa risalire la nascita ufficiale della viticoltura, visto che risalgono a tanto tempo fa le prime aziende della storia, più precisamente nelle zone che sono identificate con l’attuale Iran e l’Armenia. L’archeologia “enologica” è sempre piuttosto emozionante, una scoperta continua e affascinante, ma quali sono esattamente le cantine più antiche del mondo? Alla domanda ha risposto in modo esauriente la rivista britannica The Drink Business, riuscita a elencarne ben otto. Ecco quali sono.

1)Château de Goulaine (Francia – anno 1000)
Ci troviamo nella Valle della Loira: è in questa parte di Francia che verso l’anno 1000 i marchesi di Goulaine fondarono quella che è considerata la cantina più antica del mondo. È ancora un possedimento della stessa famiglia e produce un ottimo Moscato e un eccellente Vouvray.

2)Monastero di Schloss Johanisberg (Germania – anno 1100)
La seconda cantina è invece un luogo religioso che è stato convertito nel tempo in azienda vitivinicola. Ha una storia davvero interessante, visto che si tratta del luogo di nascita del vino dolce tedesco Spätlese: durante la Seconda Guerra Mondiale venne bombardato per poi essere ricostruito nel 1965.

3)Barone Ricasoli (Italia – 1141)
Si tratta della cantina più antica d’Italia. Nel 1141 venne acquistato il Castello di Brolio tra Siena e Firenze: la produzione di vino è sempre stata di grande qualità e l’azienda è riuscita ad assicurarsi il primo posto tra le maggiori superficie coltivate a vite, 230 ettari per la precisione.

4) Schloss Vollrads (Germania – 1211)
Si torna nuovamente in Germania con una cantina che è diventata celebre grazie soprattutto ai Riesling. La prima vendita storica del vino risale appunto al 1211 e da allora la commercializzazione non si è mai fermata, ampliando la gamma di bottiglie ed etichette.

5)Codornìu (Spagna – 1551)
Per la quarta cantina più antica del mondo bisogna fare un viaggio di oltre tre secoli. Nel 1551 venne fondata nella regione catalana del Penedès questa azienda spagnola. In realtà le prime bottiglie di cava sono datate 1872 e oggi questa struttura è diventata un monumento di interesse storico e artistico.

6)Casa Madero (Messico – 1568)
La Spagna ha contribuito alla fondazione di un’altra cantina storica della top-8, anche se si trova in Messico, nello specifico a Parras de la Fuente. Nel 1568 ci fu l’edificazione, mentre 25 anni dopo i gesuiti giunsero sul posto e avviarono una viticoltura davvero soddisfacente.

7)Rustenberg (Sudafrica – 1682)
Il merito della creazione di questa azienda verso la fine del XVII secolo va ascritto a Roelof Pasman: quest’ultimo capì che la città di Stellenbosch e la regione circostante erano l’ideale per coltivare la vita, un potenziale che è poi cresciuto in termini di quantità e qualità.

8)Boschendal Winery (Sudafrica – 1688)
Lo stesso paese di appartenenza, ma sei anni di “ritardo”. Il Sudafrica conclude questo elenco con due cantine storiche: in questo caso si tratta di un’azienda fondata a Franschhoek) e l’intuizione si deve interamente all’arrivo nel paese africano dei primi ugonotti dalla Francia.