-->

Il cibo spazzatura è veramente deleterio: se era già noto che facesse male alla salute fino a causare obesità, non si sapeva ancora che potesse addirittura arrivare a danneggiare la memoria.

Secondo un recente studio pubblicato sulla rivista Brain, Behaviour and Immunity e condotto dai ricercatori dell’Università del New South Wales, il cibo spazzatura, vale a dire un tipo di dieta che include cibi ricchi di grassi saturi o zuccheri, potrebbe addirittura compromettere la memoria dopo solo sei giorni. In particolare, secondo gli studiosi, il cibo spazzatura, che farebbe male, al di là del fatto se si sia obesi o meno, andrebbe a danneggiare la memoria spaziale. l test condotti sui topi hanno messo in evidenza come una dieta squilibrata potessie riuscire ad intaccare in pochi giorni la memoria spaziale, vale a dire quella che viene usata quotidianamente e che ci permette di ricordare dove si trovano anche gli oggetti più comuni che utilizziamo di continuo.

Ciò viene causato dall’infiammazione dell’ippocampo, la struttura del cervello che regola l’apprendimento e la memoria e tra l’altro lo studio ha messo in evidenza come questi danni possano essere addirittura irreversibili. Insomma, il consiglio è di mettere al bando il junk food e di abbandonare le cattive abitudini alimentari orientandosi invece su una dieta più sana ed equilibrata.