-->

La tradizione dei vini spagnoli può essere fatta risalire al ‘700, in particolare se si parla di quelli rossi: l’enogastronomia del paese iberico offre bevande dal gusto corposo e di grande spessore, con la zona di produzione più famosa e rinomata che è localizzata tra le città di Bilbao e Madrid. Ecco quindi di seguito una classifica dei dieci migliori vini che vengono prodotti nel paese, con tutti i loro profumi e aromi mediterranei.

1-Viña Sastre 2006 Pesus Tempranillo Blend
Il primo vino della classifica spagnola è un rosso: si tratta di un prodotto ottenuto all’80% da Tempranillo e Cabernet Sauvignon. Il suo colore scuro è una delle caratteristiche principali, senza dimenticare gli aromi di menta, cioccolata, cola e spezie. Il consiglio degli esperti è quello di farlo invecchiare 15-20 anni.

2- Vega Sicilia 2004 Unico Tempranillo Blend
Erbe aromatiche, tabacco, muschio e pomodoro maturo: sono essenzialmente questi i principali aromi del secondo vino spagnolo, una bevanda che risulta sempre elegante e piena in bocca. Non mancano i ricordi di frutti di bosco, spezie e un tocco finale di cocco, a conferma della completezza di questa bevanda.

3- Emilio Moro 2009 Clon de la Familia Tinto Fino
Le complesse note di grafite e di tabacco completano la struttura della bevanda che merita il gradino più basso del podio in questa speciale classifica. Si tratta ancora una volta di un vino rosso che viene apprezzato soprattutto per il suo bilanciamento impeccabile. I sapori di prugna e di frutti di bosco rendono il tutto più delizioso.

4- Viña Sastre 2005 Regina Vides Tempranillo
Si tratta di un meraviglioso esempio di vino rosso tipicamente spagnolo, senza prestare troppa attenzione alla regione di provenienza e alla varietà di uva utilizzata. Il colore è di uno scuro molto intenso, ben concentrato e dal forte impatto. La struttura è ricca e complessa e si ritrovano aromi di caffè e cola.

5- Alvaro Palacios 2003 L’Ermita Red
A metà classifica si piazza questo vino che presenta un prezzo non accessibile a tutte le tasche, ma allo stesso si caratterizza per la dolcezza che ricorda molto lo sciroppo o la marmellata. Prugna e cannella si sposano in maniera perfetta, con note finali sorprendenti che fanno apprezzare l’affumicatura e il cioccolato.

6- Emilio Moro 2006 Malleolus de Valderramiro Tinto Fino
La composizione è affascinante e coinvolgente: il vino si presenta in maniera decisa ed energica e il naso riesce a intuire facilmente le spezie e le note fruttate, senza dimenticare il gusto al palato, con un buon equilibrio di tabacco e altre spezie esotiche. Si può assaporare al meglio fino al 2018.

7- Bodegas Gutiérrez de la Vega 1999 Casta Diva Fondillón Sweet Monastrell
In questo caso si deve parlare di uno dei migliori vini spagnoli da dessert. Gli aromi sono quelli della cannella e delle more, gli esperti lo hanno definito addirittura un “paradiso liquido in bocca”. Il cioccolato e la noce moscata accompagnano l’esperienza del palato con una struttura perfetta dall’inizio alla fine.

8- Bodegas Roda 2009 Cirsion Tempranillo
Solido e potente, questo vino presenta aromi molto interessanti, tra cui quello del limone, il marzapane e frutti di bosco. La ricchezza è buona, ma non completa. Inoltre, risulta piuttosto cremoso: secondo quanto riferito da enologi ed esperti, il 2015 è proprio l’anno perfetto per gustarlo in tutta la sua pienezza.

9- Aalto 2006 PS Tempranillo
Gli aromi fruttati sono tra i più intensi e decisi della classifica che è quasi giunta alla sua conclusione. Un leggero accenno di limone addolcisce il tutto: in bocca risulta ricco e delizioso, grazie soprattutto al cioccolato, alla vaniglia, al caffè e al caramello.

10- San Vicente 2005 Tempranillo Blend
Ultimo ma non meno importante, come di consueto. Al naso risulta essere abbastanza cremoso ma allo stesso tempo onesto: il palato viene deliziato da diversi frutti, con una leggera acidità che non è mai fastidiosa. Stile ed eleganza sono due delle caratteristiche che emergono immediatamente.