-->

Cuisine Nissarde, letteralmente “Cucina Nizzarda”: con questi due termini si indica uno dei marchi principali a livello enogastronomico locale, un vero e proprio simbolo di tradizione. La città di Nizza non è celebre solamente per le sue attrazioni turistiche, ma anche per la cucina, tipicamente mediterranea: una cucina in cui dominano le verdure, ma non solo. Il marchio in questione viene attribuito a tutti quei ristoratori che rispettano le ricette tipiche, la qualità dei prodotti e delle materie prime, la qualità dell’accoglienza e dell’informazione nei confronti della clientela, senza dimenticare la conformità alle regole relative a igiene e sicurezza.

La certificazione è nata nel 1995 e viene gestita direttamente dall’Ufficio del Turismo e dei Congressi della città transalpina. Proprio di recente, nuovi ristoranti hanno beneficiato di un riconoscimento tanto prestigioso, tutti con sede a Nizza. La decisione è stata presa dopo aver valutato con la massima attenzione il rispetto del regolamento e una ventina di ricette proposte nel corso dell’anno. Di quali locali si tratta? Se dovesse capitarvi di trovarvi in città, ecco l’elenco dei nuovi ristoranti che recano il marchio:

-Restaurant Acchiardo
-La Cantine de Lulu
-L’Escalinada
-Lou Balico
-A’Buteghinn’a
-Lu Fran Calin
-La Table Alziari
-Le Safari
-Auberge de l’Aire Saint Michel
-Chez Poupon et Marinette
-La Fourchina d’Aqui
-Le Jardin d’Hélène
-Les Garnuches

Non c’è alcuna distinzione tra i ristoranti più prestigiosi, quelli a conduzione familiare e perfino le tavole calde, il logo può essere messo in bella mostra all’ingresso del locale e certificare che si potranno gustare le ricette tipiche tradizionali dell’autentica cucina nizzarda. Qualche esempio?

Volendo associarla al nostro paese, non si può non fare riferimento all’insalata nizzarda (salade niçoise), molto apprezzata anche nelle nostre tavole e a base di verdura fresca, uova sode, pomodori, acciughe, peperoni, carciofi e olive. Molto interessante è anche la pissaladière, vale a dire una torta salata di cipolle, per non parlare dei ravioli, gli gnocchi, il manzo al vino (daube), ratatouille (il contorno tipicamente mediterraneo che può ricordare la nostra caponata), farcis niçois (verdure leggermente saltate in padella) e il pan bagnat, vale a dire il tipico sandwich a base di insalata nizzarda, tutte delizie in grado di conquistare anche i palati più esigenti.