Persone
10

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 10 persone

La passata di pomodoro è la conserva per antonomasia, sin dai tempi più antichi si consuma sulle nostre tavole e si produce in casa nel periodo estivo, come scorta per l’inverno. La sua preparazione è molto semplice e quindi la rende facilmente realizzabile da tutti. La passata si conserverà in vasi di vetro accuratamente sterilizzati e, se tenuta nel luogo giusto e lontano dai diretti raggi del sole, conserverà intatti colori e profumi.

Preparazione - Passata di pomodoro fatta in casa

1. Ponete sul fuoco una capiente pentola piena per metà di acqua e portatela a bollore. Lavate bene i pomodori versateli all’interno della pentola, quindi lasciate che l’acqua riprenda il bollore e fate cuocere per circa 5 minuti. Scolate i pomodori in un colapasta e bucateli con una forchetta affinché perdano l’acqua in eccesso.

passata di pomodoro_proc1

2. Passate i pomodori in uno spremipomodoro e raccogliete la passata in un tegame di acciano inossidabile, quindi procedete con il riempimento dei vasi o delle bottiglie in vetro prima accuratamente sterilizzati, lasciando dal bordo almeno 1,5 cm di vuoto. Chiudete con gli appositi tappi.

passata di pomodoro_proc2

3. In una pentola adagiate sul fondo un canovaccio piegato in quattro, foderate i bordi ed adagiatevi all’interno i vostri barattoli, quindi coprite con acqua tiepida e portare a bollore. Una volta raggiunto il primo bollore lasciate sobollire per 30 minuti, dopodiché spegnete il fuoco e lasciate freddare i vasi all’interno, tirateli fuori solo quando sarà tutto freddo.

passata di pomodoro_proc3

Trucchi e consigli

– Se non avete lo spremipomodoro potete utilizzare un semplice passaverdure.

– Se amate il basilico ed il suo intenso profumo, inseritene qualche foglia nei vasi con la passata calda che si riempirà di gusto e profumo.

– La passata di pomodoro conservata mediante il sottovuoto per bollitura si conserva anche più di un anno, l’importante sarà riporla in un luogo fresco a riparo dalla luce in quanto quest’ultima ne danneggia colore e sapore rendendola scura e leggermente agre.

– Il canovaccio sul fondo servirà a non far andare a contatto diretto i vasi con la pentola incandescente, evitando che questi possano scoppiare per l’eccessivo calore.