-->

Una pizza da oltre 8.000 euro? O un hamburger da circa 4.000 euro? Ebbene, non c’è nessun errore nell’inserimento degli zeri, si tratta infatti solo di alcuni esempi di piatti più costosi al mondo. Per la precisione, la pizza da 8.300 euro prende il nome di Luigi XIII e viene preparata a Salerno da un cuoco, un pizzaiolo e uno chef. L’impasto è a base di farina bio con sale rosa australiano, mentre la farcitura è composta da tre tipi di caviale, gamberoni rossi di Acciaroli, aragosta di Palinuro, cicale e mozzarella di bufala. L’hamburger da circa 4.000 euro (per la precisione 5.000 dollari), invece, è preparato con del manzo kobe, del tartufo nero e fois gras, servito in un panino-brioche al tartufo, e può essere gustato solo a Las Vegas, presso il ristorante Jet Set del Mandalay Bay Hotel.

Ma questi appena descritti sono solo alcuni esempi di spuntini “di lusso”. Basti pensare che presso il ristorante vietnamita Pho, a Beverly Hills, viene servita quella che possiamo definire la zuppa più cara del pianeta. Chiamata Anqi Pho Soup, costa circa 3.600 euro ed è preparata con Manzo Wagyu, condito con vero tartufo di Alba, e noodles, il tutto in un raffinato brodo di fois gras. Per gustare l’hot dog più costoso bisogna invece recarsi al 230 Fifth di New York dove, per la modica cifra di circa 1.700 euro, è servito un panino a base di manzo Waigu, cipolle Vidalia caramellate nel Dom Perignon, crauti marinati nello champagne Cristal e caviale.

Per finire, presso Bloomsbury, a Dubai, è possibile acquistare per 744 euro dei cupcake rivestiti di scaglie d’oro a 23 carati e preparati con farina bio di Doves, burro bio Rachel, cacao Amedei e Ugandan e semi di vaniglia di alta qualità.