Persone
6

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 6 persone

Pralinè ovvero il pralinato oppure la pasta di nocciole e mandorle è una preparazione  pasticcera, utilizzata nelle diverse ricette dolci. Le origini di pralinè sono francesi, ma ormai in tutta Italia ed Europa la pasta alla nocciola e/o mandorla viene usata frequentemente per le creme – famosa crema Pralinè – per il ripieno di cioccolatini, per aromatizzare i semifreddi e le torte. Ovviamente non solo professionisti usano il pralinato. Anche voi potete tranquillamente realizzarlo a casa e usare secondo le vostre esigenze e soprattutto l’immaginazione. Per farlo vi bastano le nocciole e le mandorle, lo zucchero, in caso di questa ricetta di canna e un po’ di acqua. Ecco come fare.

Preparazione - Praliné (pralinato)

1. Disponete le nocciole e le mandorle sulla carta da forno e tostate per circa 10 minuti in forno preriscaldato. Fate raffreddare le nocciole e lemandorle e poi, sfregandole tra le loro, eliminate le pellicine.

Praline procedimento

2. Versate lo zucchero nella pentola ed aggiungete l’acqua. Mescolate e iniziate cuocere fin quando non appariranno bolle e schiuma sulla superficie. A questo punto versate le nocciole e le mandorle nello zucchero.

Praline di mandorle e noccciole

3. Aspettate che di nuovo si crei la schiuma e solo a questo punto iniziate a mescolare tutto con un mestolo di legno. Aspettate che lo zucchero formerà la crosta zuccherosa intorno alla frutta secca e quando si trasformerà in caramello dorato, versate tutto sulla carta da forno e lasciate raffreddare.

Praline con zucchero di canna

4. Appena il croccante si solidificherà, sbriciolatelo e mettetelo in un tritatutto. Tritate il croccante fino ad ottenere la consistenza desiderata: più sabbiosa per torte e biscotti, più liquida per le creme e semifreddi. Mettete il pralinato in un barattolo di vetro e tenetelo in frigorifero.

Praline preparazione per dolci e creme

Ed ecco il praliné (pralinato) pronto per essere utilizzato.

Praline

Trucchi e consigli

– La consistenza di pralinè dipende dall’utilizzo che volete farne ma anche dagli ingredienti. La frutta secca deve essere tostata adeguatamente e lo zucchero non essere troppo grosso.

– Per ottenere il pralinato per la realizzazione delle creme, bisogna lavorare gli ingredienti per almeno 15 minuti con il tritatutto oppure con un mixer piuttosto potente. Non vi scoraggiate se dopo 5 minuti ancora non avete ottenuto la crema. Le nocciole e le mandorle rilasciano l’olio lentamente.

– Per la giusta tostatura della frutta secca preriscaldate il forno a 170 gradi, disponete la frutta uniformemente sulla teglia ed infornate a 90 gradi per circa 10-15 minuti. Dopo il tempo necessario, spegnete il forno e lasciate la frutta secca dentro ancora per 10 minuti.