-->

La più comune delle patologie della tiroide, l’ipotiroidismo, indica una carenza di ormoni tiroidei che presenta degli inconfondibili effetti anche a livello fisico. Rallentamento dei processi metabolici, stanchezza, inappetenza, insofferenza al freddo, aumento di peso, pallore e anemia sono solo alcuni dei sintomi che possono presentarsi. Ma se la terapia sostitutiva mira alla somministrazione di farmaci, è anche vero che esistono dei rimedi naturali per contrastare questa patologia, decisamente molto comune.

Parliamo del prezzemolo, uno dei rimedi naturali più noti fin dall’antichità per contrastare le disfunzioni dell’ipotiroidismo: il prezzemolo infatti è ricco di vitamine (A, C, E), sali minerali (calcio, rame, fosforo e soprattutto iodio) e clorofilla, tutti elementi in grado di riequilibrare la tiroide. Per poter usufruire di tutte le proprietà benefiche del prezzemolo è consigliabile consumarlo però crudo o battuto: il prezzemolo si abbina facilmente a ogni tipo di piatto e di cibo, dalla pasta al riso, dalla carne al pesce ed è ottimo anche contro l’ipertensione arteriosa (soprattutto secondo la medicina cinese). Noto per le sue proprietà diuretiche, sembra anche che il prezzemolo sia efficace contro la febbre da fieno e l’orticaria dato che inibisce l’istamina, la responsabile delle reazioni allergiche. Un motivo in più per imparare a condire con un pizzico di prezzemolo i piatti che arrivano sulle nostre tavole.