Persone
6

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 6 persone

Il semifreddo al melone è un dessert molto leggero, preparato con melone fresco, latte di soia, zucchero di canna e agar agar. Il profumo e il sapore dolce del melone permette di ridurre la quantità di zuccheri aggiunti, invece il latte di soia rende il semifreddo facilmente digeribile ed adatto anche a vegani e a persone intolleranti al lattosio. L’agar agar, invece, ha il compito sostituire la gelatina animale ed escludere le uova dalla ricetta. La preparazione è facile e il procedimento non richiede tanto tempo, ma per gustare questo dessert fresco dovrete aspettare qualche ora, tenendolo in freezer. Il semifreddo al melone è un dessert ideale nelle giornate calde d’estate, quando abbiamo voglia di un dolce poco calorico e rinfrescante come un  gelato, un sorbetto o proprio un semifreddo. Ecco come prepararlo.

Preparazione - Semifreddo al melone

1. Lavate il melone e tagliatelo a metà. Eliminate i semi e tagliate la polpa a cubetti, quindi mettetela in frullatore.

semifreddo al melone_proc1

2. In una pentola versate cinque cucchiaini di zucchero di canna. Aggiungete allo zucchero un bicchiere del latte di soia. Versate nel latte un cucchiaino di agar agar e mescolate per scioglierlo. Portate il liquido ad ebollizione e spegnete subito il fuoco. Lasciate intiepidire.

semifreddo al melone_proc2

3. Frullate il melone fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Versate il latte tiepido nel mixer e lavorate tutto insieme per un minuto. Preparate una pirofila di silicone e ungetela con pochissimo olio extravergine di oliva. Versate il composto nella pirofila. Muovete la pirofila per eliminare le bolle d’aria nel frullato. Potete usare anche una forchetta piccola per eliminare le bolle sulla superficie del composto. Mettete la pirofila in freezer per almeno tre-quattro ore. Per tirare fuori il semifreddo, capovolgete la pirofila e riscaldate qualche secondo il fondo con le mani, dopodiché schiacciate delicatamente con le dita gli angoli della pirofila. Tagliate il semifreddo a fette spesse e servite subito.

semifreddo al melone_proc3

Ed ecco una foto di questo fresco dessert pronto per essere gustato!

semifreddo al melone_

Trucchi e consigli

– Consumate il semifreddo subito oppure rimettetelo in freezer. Sciogliendosi, il semifreddo rilascerà tutta la parte liquida, pur conservando la sua forma grazie all’agar agar, tuttavia non avrete più un semifreddo ma una gelatina.

– Potete tagliare il semifreddo a cubetti spessi e servirli con cubetti di melone, per un dessert con la frutta!

– Il latte deve essere non solo riscaldato, ma necessariamente portato ad ebollizione. È la temperatura in cui l’agar agar svolge la sua azione gelificante.