-->

La tecnologia fa sempre più parte del mondo della vinificazione, come ben testimoniato dal primo esperimento che sta per essere effettuato in Francia. A Bordeaux, infatti, la cantina Chateau Lynch Bages ha deciso di testare “Winegrid”, un sistema operativo molto particolare. Si tratta di un software piuttosto sofisticato che sfrutta dei sensori per delle misurazioni continue del vino. Che cosa viene misurato nello specifico?

Ogni dettaglio è importante, quindi “Winegrid” va a misurare l’evoluzione degli zuccheri all’interno della bevanda, oltre alla temperatura e al colore. L’innovazione è senza dubbio interessante, anche se è stata pensata nel totale rispetto della tradizione, come avviene spesso in questo settore. L’obiettivo di questo esperimento tecnologico è quello di rendere più semplice e agevole il lavoro in cantina.

Il sistema “Winegrid” è stato ideato da una società che ha sede in Portogallo, Watgrid: il funzionamento è presto detto, visto che ci sono dei sensori realizzati in vetro e in acciaio inossidabile, i quali vanno poi inseriti nelle botti e nei tini presenti in cantina per dar vita a queste misurazioni continue. Oltre allo zucchero, alla temperatura e al colore che sono state citate sopra, si possono conoscere anche il livello di torbidità del vino e il livello dell’alcool.

Il fondatore della tecnologia è convinto che possa avere un potenziale enorme per l’industria del vino. I prossimi mesi gli daranno ragione? È ancora presto per dirlo, comunque le cantine di tutto il mondo possono trarre vantaggi innegabili. In particolare, finora sono abituate a monitorare la temperatura del vino con notevoli difficoltà, in quanto sono necessari più prelievi al giorno di campioni.

“Winegrid” vuole evitare tutto questo, permettendo ai produttori e ai consulenti di effettuare i monitoraggi dei vari parametri direttamente dai tini. In questa maniera si velocizza il lavoro e non c’è bisogno di un controllo alla volta, ma diventano possibili più controlli delle numerose vasche nello stesso momento, utilizzando anche lo smartphone. Già lo scorso anno Watgrid è riuscita a conquistare il Vinocamp Lisboa Startup Contest, evento organizzato da 33 imprenditori di startup del settore e già in quella occasione si cercò di spiegare i benefici effettivi in termini di costo del sistema operativo, in primis la riduzione dei costi operativi.