Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

La frittata di alghe al forno è una frittata diversa dal solito non solo perché cotta in forno e perché arricchita con un ingrediente alquanto insolito, ovvero le alghe, ma anche perchè ha un’altezza che è pari a quella di tre frittate classiche messe insieme. E’ una preparazione con un evidente tocco asiatico, grazie alla miscela di alghe secche utilizzata: dulse, nori, kombu e wakame. La frittata cotta in forno ha molti vantaggi: è molto più salutare perché non è fritta nell’olio, inoltre si sente molto il sapore dell’uovo ed è molto più versatile. Ad esempio, può essere tagliata a cubetti per accompagnare diverse preparazioni oppure può essere servita durante un aperitivo. Inoltre, è ottima per una prima colazione salata, ma viene spesso servita fredda, specialmente in Giappone, nonché accompagnata con salsa di soia e wasabi. Insomma, il modo di gustare questa frittata speciale dipende da voi e dalla vostra immaginazione. Il piatto si prepara velocemente, occorre solo procurarsi delle uova e delle alghe per poter gustare una portata alquanto originale.

Preparazione - Frittata di alghe al forno

1. Versate la miscela delle alghe nella ciotola e coprite con l’acqua. Lasciate le alghe in ammollo per una decina di minuti. In una ciotola capiente versate le uova. Aggiungete il sale e del pepe.

Frittata alta con le alghe in forno veloce

2. Aggiungete alle uova il bicarbonato e l’olio. Strizzate bene le alghe per eliminare l’eccesso di acqua ed aggiungetele alle uova.

Frittata alta con le alghe in forno procedimento

3. Usando le fruste elettriche, sbattete tutti gli ingredienti per ottenere una consistenza spumosa e leggera. Preparate una terrina, preferibilmente di ceramica oppure dl vetro, e versate all’interno il composto facendo in modo che le uova non si sgonfino. Infornate la terrina in forno preriscaldato statico a 180 °C per circa 20 minuti. Spegnete il forno e lasciate all’interno la frittata per altri 5 minuti se serve. Sfornatela e aspettate qualche minuto prima di tagliarla.

Frittata alta con le alghe in forno saporita

Servite la vostra frittata di alghe al forno calda oppure fredda, come preferite.

Frittata alta con le alghe in forno

Trucchi e consigli

– Se non avete una terrina di ceramica o di vetro, usatene una antiaderente oppure di silicone. Potete per sicurezza ungere leggermente la la superficie della teglia all’interno.

– Al posto di bicarbonato potete usare anche un pizzico di lievito in polvere.

– La frittata deve essere consumata nell’arco di 24 ore, anche se tenuta in frigorifero.

– Provate la frittata alta con vostri  ingredienti preferiti. Aggiungete piselli, zucchine, pomodori, prosciutto, funghi o semplicemente quello che avete nel frigo.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche l’omelette con le alghe, che prevede invece la classica cottura in padella.