Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

La pasta frolla è una preparazione di base utilizzata soprattutto per la realizzazione di crostate e biscotti. La preparazione della pasta frolla è molto semplice, per una buona riuscita bastano piccoli e semplici accorgimenti, primo tra tutti quello di lavorarla il meno possibile onde evitare di riscaldarla con il calore delle mani e di favorire la formazione del glutine, una sostanza che nel caso del pane e della pizza serve a rendere elestico l’impasto ma che nel caso della pasta frolla rende il composto difficile da lavorare e piuttosto unto dopo la cottura. Pertanto è consigliabile utilizzare la punta delle dita al fine di rendere il composto omogeneo senza rischiare di riscaldarlo.

Preparazione - Pasta frolla

1. Su una spianatoia ponete la farina a fontana, aggiungete lo zucchero, la vanillina, la scorza di limone grattugiata e il burro ammorbidito (non fuso) tagliato a pezzettini. Amalgamante con una forchetta e aggiungete le uova.

pasta frolla_proc1

3. Lavorate prima con una forchetta e poi con le mani, fino ad ottenere un impasto compatto ed omogeneo, cercando però di maneggiarlo il meno possibile. Avvolgete l’impasto nella pellicola da cucina e lasciatelo riposare in frigo per circa mezz’ora.

pasta frolla_proc2

4. Trascorsa mezz’ora la pasta frolla è pronta per essere utilizzata per la preparazione di crostate e biscotti. In entrambi i casi deve essere ricavata una sfoglia alta circa un centimetro, ritagliata secondo la forma desiderata e eventualmente arricchita con altri ingredienti come marmellata o creme spalmabili di vario tipo. Nel caso in cui gli altri ingredienti vengano aggiunti dopo la cottura, è consigliabile bucherellare la pasta con una forchetta onde evitare rigonfiamenti. La cottura della pasta frolla avviene in forno ad una temperatura di 180 °C.

pasta frolla_proc3

Trucchi e consigli

– La pasta frolla può essere utilizzata anche a distanza di qualche settimana dalla sua preparazione, basta avvolgerla nella pellicola da cucina e conservarla in congelatore. In frigorifero, sempre avvolta nella pellicola, si conserva invece per non più di due giorni.

– La ricetta originale non lo prevede, ma molto spesso per rendere la pasta frolla più morbida si usa aggiungere mezzo cucchiaino di lievito per dolci all’impasto.

– Per ottenere una pastra frolla dalla consistenza più morbida e meno croccante si può utilizzare lo zucchero a velo al posto dello zucchero bianco.

– La pasta frolla può essere aromatizzata a seconda della ricetta che si intende preparare. Ad esempio, è possibile aggiungere all’impasto del cacao in polvere o della farina di mandorle, andando a sostituire parte della farina prevista. Ancora, è possibile aromatizzare la pasta frolla aggiungendo del rum o dell’essenza di fiori d’arancio per dolci.

Provate anche la pasta frolla integrale, la pasta frolla allo yogurt, la pasta frolla al cacao e la pasta frolla al cacao per biscotti.