Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Il pesto di fave con pecorino è un’innovativa e deliziosa alternativa classico pesto genovese a base di basilico, ottimo soprattutto nel periodo primaverile quando sono di stagione le fave. Pochi ingredienti per una salsa nuova, dove le fave incontrano il pecorino con la mentuccia fresca e l’olio extravergine di oliva, per una salsa ottima con la pasta, ma anche con piatti a base di carni, preferibilmente grigliate.

Preparazione - Pesto di fave con pecorino

1. Come prima cosa togliete le fave dai baccelli, privatele poi dell’occhio e della pellicina dura che riveste i semi e sbollentatele in acqua salata per 2 minuti circa, ossia il tempo in cui l’acqua riprenderà il bollore, quindi tiratele fuori e fatele freddare in una ciotola con acqua fredda.

pesto di fave con pecorino_procedimento1

2. Scolate le fave ed inseritele nel bicchiere del mixer insieme alle patate lesse a tocchetti, al pecorino grattugiato ed al grana grattugiato.

pesto di fave con pecorino_procedimento2

3. Unite la menta fresca e l’olio, quindi frullate il tutto fino ad ottenere una crema morbida e vellutata, o più granulosa, a seconda del vostro gusto.

pesto di fave con pecorino_procedimento3

Ed ecco una foto del pesto di fave pronto per essere utilizzato come condimento per primi e secondi piatti:

pesto di fave con pecorino_

Trucchi e consigli

– I baccelli delle fave fresche sono ottimi da mangiare sbollentati e conditi con menta, olio e aceto, altrimenti sbollentati con o senza semi e ripassati in padella con aglio novello, olio e peperoncino.

– Le fave possono essere sbollentate sia prima di aver tolto la pellicina che dopo. La differenza si noterà al sapore: sbollentandole con la pelle manterranno un sapore più tenace, senza la pellicina saranno più dolci perchè mediante la bollitura perderanno il gusto forte tipico della fava. Questa operazione va quindi fatta a seconda dei gusti personali.