-->

Quando sentiamo la parola Natale ci viene subito l’acquolina in bocca perché pensiamo alle ghiottonerie tipiche di questa festa che vengono consumate solo in questo periodo. Un esempio sono il pandoro e il panettone tradizionale, dolci tipici della tradizione dolciaria italiana. Nonostante alcuni tentativi di proporli anche in estate, restano ancora il simbolo del Natale. Non mancano i tortellini in brodo, il capitone e le lenticchie che fanno da contorno al cotechino e allo zampone.

In Inghilterra il must dei cibi natalizi è il christmas pudding. Secondo la tradizione al suo interno si nascondo delle monetine e chi le trova avrà un anno fortunato. Gli ingredienti necessari per il dolce inglese sono 13 e durante le fasi di preparazione ogni componente della famiglia deve girare l’impasto in senso antiorario. Spostandoci in Spagna invece si trova una zuppa a base di carne e verdure, la escudella y carn d’olla, e i polverones, dei dolcetti friabili con il cocco. La Francia invece prevede cibi a base di pesce, le escargot e le ostriche, tutto accompagnato dal vin brulè, perfetto per i mesi freddi. Il dolce tipico francese è il Buche de Noel (tronchetto di Natale).

In Finlandia (il paese di Babbo Natale) durante il periodo natalizio le cucine delle case si trasformano in piccoli laboratori di pasticceria, i dolci più famosi sono i piparkakku (biscotti) e delle paste a forma di stella di Natale decorate con marmellata. Per quanto riguarda il menu del cenone (che inizia intorno alle 17) si trovano delle portate a base di merluzzo, patè di fegato, prosciutto e sformati. Anche in Croazia i piatti sono molto ricchi e calorici, la carne che si trova sulle tavole croate è di tacchino e di pollo accompagnata da involtini di cavolo.

L’ultimo viaggio gastronomico tra i cibi di Natale ci porta negli Stati Uniti: come per il Thanksgiving, anche in questo giorno si mangia il tacchino con salsa di mirtilli e verdure, tra i dolci abbiamo il christmas pudding, i brownies e i mince pies, delle tortine di pasta frolla con frutta secca (questo dolce pare che sia il preferito di Babbo Natale).