-->

Il Club sandwich o Clubhouse sandwich è sicuramente il panino di maggior successo della storia. Tre strati di pane in cui si alternano pollo, pomodori, insalata, uova, formaggio, cipolla, ecc, divenuti un classico della gastronomia mondiale.

Il Club Sandwich è stato inventato nel 1899 dallo chef del Club House di Saratoga Springs a New York, da cui poi ha preso il nome e da dove si è poi diffuso in tutti i più esclusivi country club d’America. Considerato il panino di lusso per eccellenza, si dice che fosse il panino preferito di Eduardo VIII e della sua compagna Wallis Simpson. Un’altra versione, vuole che ad inventarlo sia stato un facoltoso imprenditore newyorkese che rientrando tardi a casa, con la servitù già a letto decise di prepararsi un panino con qualche avanzo presente in cucina. Il risultato fu talmente buono che decise di farselo preparare anche nel country club di cui era socio.

La prima volta che questo sandwich comparve su un libro di ricette è stata nel 1903, si trattava di “Good Housekeeping” di Isabella Gordon Curtis. La ricetta riportata nel libro era la seguente:

  • 2 fette pane in cassetta
  • 4 fettine di bacon
  • 2 fettine di pollo o tacchino freddi
  • 2 fette di pomodoro
  • 2 foglie di lattuga
  • maionese

Per preparare un Club Sandwich a regola d’arte occorrono 3 fette di pane per tramezzini appena tostate e spalmate con un velo di maionese, al cui interno bisognerà disporre a strati gli ingredienti del ripieno. Il primo strato dovrà contenere una foglia di insalata, una frittata sottile e una fetta di pollo o di tacchino alla piastra. Dopo aver posizionato una fetta seconda fetta di pane si procede con il secondo strato a base di prosciutto cotto, formaggio, pancetta leggermente abbrustolita in padella e una fetta di pomodoro e per finire la terza e ultima fetta di pane. Il Club Sandwich è pronto per essere gustato a casa per un pranzo veloce, in un ufficio o per un pic nic al parco.