-->

Si possono preparare con qualsiasi ingrediente. Possono essere fritte, cotte in forno o bollite in brodo. Possono essere grandi quanto una pallina da ping pong o piccole come biglie.

Insomma, ognuno le polpette se le prepara come più gli piacciono, ma, quella che è una costante in tutti i tipi di polpetta è la morbidezza.

Le polpette se cucinate bene devono essere morbide e omogenee, al punto da non riuscire più a distinguere i singoli ingredienti. Un risultato che si può ottenere solo in un modo: individuando il giusto mix di ingredienti.

Qual è la giusta proporzione tra pane e carne e/o verdure?

Quante uova servono?

Bisogna aggiungere anche il latte?

Quanto bisogna farle grandi?

Questi sono solo alcuni dei dubbi che attanagliano i cuochi meno esperti quando si trovano a dover preparare le polpette. In questo articolo cercheremo di fornirvi tutte le dritte per preparare delle polpette perfette.

Un primo trucco da appuntare è quello di spugnare il pane raffermo nel latte che aiuterà a rendere le polpette più morbide. Se potete, utilizzate solo la mollica del pane, eliminando la crosta che tende a seccare la polpetta.

Se preparate le polpette di carne al sugo, fritte o al forno, utilizzate un macinato di carni miste come vitello, maiale, manzo e agnello. Se, invece, volete preparare le polpette di pesce, allora, dategli prima una sbollentata per eliminare più facilmente tutte le lische, poiché, non sarebbe piacevole trovarne una nella nostra polpetta.

Quando preparate le polpette di verdura e in particolar modo le polpette di melanzane, assicuratevi di strizzare per bene il pane, poiché le verdure in cottura rilasciano molta acqua e, se il pane è troppo zuppo, le polpette verranno troppo morbide, o peggio ancora si romperanno in cottura. Per asciugare un po’ l’impasto, si possono passare le polpette nel pangrattato prima di friggerle o di passarle in forno.

Il rapporto tra carne, pesce, verdure e pane è sempre di 4 a 1, quindi, se utilizzate 400 grammi di carne, saranno sufficienti 100 grammi di pane.

L’uovo quando va messo? L’uovo serve per compattare la polpetta evitando che si apra in cottura e allo stesso tempo per mantenere l’impasto morbido. Non va messo per forza, ma, solitamente io lo utilizzo quando preparo le polpette di carne o di pesce, perché le rende più gustose e morbide. E’ da evitare in quelle di verdure che già sono sufficientemente morbide.

Le polpette classiche dovrebbero avere le dimensioni di una pallina da ping pong, ma, le dimensioni possono variare a seconda delle esigenze.