-->

Cucinare cibi gustosi e ridurre il più possibile il contenuto di calorie: al giorno d’oggi, si cerca soprattutto di raggiungere questi due obiettivi quando si prepara del cibo, ma è davvero possibile farli coincidere? Il fatto di essere a casa rappresenta spesso un vantaggio, visto che si possono tenere sotto controllo gli ingredienti e adattare le ricette ai valori nutrizionali che più ci interessano. Esistono alcuni accorgimenti interessanti che possono essere di grande aiuto, senza sacrificare il gusto.

Cavolfiore e amido
Un recente studio della University of British Columbia ha dimostrato come i livelli di colesterolo di alcune persone siano scesi in maniera sensibile dopo aver mangiato determinati piatti. Nello specifico, la pasta, il riso e le patate (tutti ricchi di amido) sono stati rimpiazzati da verdure, in primis il cavolfiore. Una alternativa gustosa e a basso contenuto di carboidrati prevede proprio di cuocere il cavolfiore con un po’ d’aglio e di curry per insaporire il tutto. Provate ad esempio la zuppa di cavolfiore aromatizzata alla salvia, ottima soprattutto come cena.

L’importanza della pelle
La pelle del pollo, piuttosto grassa, è importante soltanto in fase di cottura, poi può essere rimossa senza problemi, contribuendo così a ridurre le calorie del piatto. Se si cucina questa carne senza pelle, infatti, si possono perdere gli importanti succhi e si rischia un risultato poco appetitoso e troppo secco. Da non dimenticare le erbe aromatiche e l’aglio sulla pelle, in grado di massimizzare ed esaltare il sapore finale del piatto.

Formaggi
Qualsiasi tipo di formaggio può diventare una tentazione irresistibile, ma bisogna ridurne le quantità, anche quando sono specificate con precisione in una ricetta. I consigli degli esperti, infatti, sono quelli di dimezzare i quantitativi e di puntare su formaggi meno grassi (ad esempio il parmigiano al posto del cheddar) per dare al sapore un tocco più intenso e soddisfacente. Cucinare in questa maniera può aiutare a eliminare ben 250 calorie. Un’ottima alternativa ai formaggi può essere il tofu, utilizzato in tal modo soprattutto dai vegani. Una ricetta per sperimentare questa alternativa? Gli sformatini di melanzane striate e tofu non vi deluderanno!

Risultati cremosi senza panna
Mantecare e rendere più cremoso un piatto è qualcosa che dà soddisfazione, sia alla vista che al palato. Peccato che spesso questo risultato si ottenga con la panna da cucina, un ingrediente che fa aumentare i grassi e il livello di colesterolo. Esiste comunque una valida e semplice alternativa: la panna può infatti essere sostituita dalla ricotta o dal formaggio in fiocchi, senza dimenticare il latte parzialmente scremato. In questo modo le calorie risparmiate sono oltre 600. Provate ad esempio le ruote con ricotta di pecora e pinoli, assolutamente deliziose.