-->

Con l’arrivo dell’inverno e con le temperature che volano giù in picchiata raffreddori e forme parainfluenzali sono dietro l’angolo: il più delle volte ci si cura con l’aspirina, vale a dire l’acido acetilsalicilico. Ma lo sapete che in natura esistono quelle che possono essere definite come vere e proprie aspirine naturali? Parliamo in particolare del curry, della paprika e del peperoncino.

Questi tre alimenti hanno in comune il fatto di essere vasodilatatori e di fornire acido acetilsalicilico, lo stesso contenuto nella comune aspirina. Via libera quindi a un’alimentazione che includa queste spezie, che a quanto pare oltre ad essere particolarmente gustose fanno anche bene alla salute.

Il curry, in particolare, è ottimo come condimento di pasta, zuppe o secondi: inoltre stimola la digestione e ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. La paprika è una spezia particolarmente usata in Ungheria anche per il gulasch, piatto a base di carne stufata: ha proprietà toniche, stimola l’apparato digerente e circolatorio ed è anche antisettica. Il peperoncino è ottimo per insaporire ogni piatto: è ricco di flavonoidi e i capsaicinoidi che conferiscono il sapore piccante hanno un effetto antibatterico. Tra l’altro proprio la capsaicina è un composto in grado di bloccare l’emissione della sostanza P che segnala il dolore al cervello.