-->

Gli spaghetti con le vongole sono senza dubbio il primo piatto che viene in mente quando si deve pensare a una ricetta gustosa e semplice con i frutti di mare: la velocità, però, può non essere la stessa di quella con cui si intuisce che tipo di vongole sono state acquistate. Spesso, infatti, il banco del pesce indica sia le vongole che le vongole veraci (note anche come arselle). Esistono differenze molto precise tra queste due varietà di molluschi, scopriamole insieme per non fare confusione.

Le varietà di vongole
Le principali varietà di vongole sono le seguenti:

-Vongole veraci, le più comuni e apprezzate per la loro dolcezza e tenerezza;
-Vongole veraci filippine, con un colore più scuro, sfumature che tendono al viola e carni meno tenere;
-Lupini, vongole che sono caratterizzate dall’assenza dei “corni”, cioè i sifoni;
-Longoni, con conchiglie piuttosto fragili e carni dolci.

Le principali differenze
I Lupini (o vongole comuni) possono essere solamente pescati, mentre le vongole veraci possono essere anche coltivate. Inoltre, si riconoscono da alcune caratteristiche “visive”. Le vongole hanno una forma allungata e un guscio liscio, mentre quelle veraci ricordano più un triangolo e vivono infossate fino a quindici metri di profondità. Le distinzioni proseguono con il gusto, visto che la delicatezza delle vongole veraci è un tratto caratteristico e agevolato dal minor contenuto di sale (vengono coltivate in acque salmastre). Tra l’altro, il guscio delle vongole comuni è grigiastro (anche se esiste una qualità pescata nel Tirreno con striature bianche, verdi e marroni) e il loro costo è decisamente più accessibile rispetto a quelle veraci.

Raccomandazioni
Il consiglio più importante in questo caso è quello di non acquistare prodotti sfusi e di controllare che vi sia un regolare cartellino che certifichi la provenienza, così da capire cosa si è veramente comprato. Sia le vongole comuni che quelle veraci, comunque, vanno spurgate in acqua e sale per qualche ora prima del consumo, al fine di eliminare qualsiasi residuo di sabbia e fango. Le arselle sono perfette per preparare primi piatti vivaci e colorati, come ad esempio gli spaghetti con vongole veraci e pomodorini. Dal punto di vista nutrizionale sono un’ottima fonte di proteine, ferro, calcio e fosforo, con un contenuto calorico ridotto.